menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Consiglio Regionale

Consiglio Regionale

Regione, Abbruzzese (fi): dove é finito il centro sinistra a Frosinone per la Sanità

Consiglio Regionale Lazio torna a riunirsi Venerdì 18 settebre. Il presidente Daniele Leodori ha convocato la seduta ordinaria del Consiglio regionale del Lazio n. 45 per venerdì 18 settembre alle ore 10. All'ordine del giorno, dopo il question...

Consiglio Regionale Lazio torna a riunirsi Venerdì 18 settebre. Il presidente Daniele Leodori ha convocato la seduta ordinaria del Consiglio regionale del Lazio n. 45 per venerdì 18 settembre alle ore 10. All'ordine del giorno, dopo il question time: comunicazioni della Giunta regionale e trattazione della proposta di legge n. 276 sulle modifiche alla legge regionale 4 aprile 2014, n. 5 "Tutela, governo e gestione pubblica delle acque". La conferenza dei presidenti dei gruppi ha inoltre stabilito che i lavori del Consiglio proseguiranno martedì 22 e mercoledì 23 settembre, con inizio alle ore 11.

--------

Non riesco a capire dove sia finita la classe dirigente di centro sinistra del territorio, in merito al dibattito sul l'imminente nomina del nuovo direttore generale della Asl di Frosinone.

Mario Abbruzzese

In molti sosteniamo che il nuovo manager debba essere una figura di alto profilo di questa provincia, ma nessuno degli eletti al consiglio regionale, tanto meno i membri del coordinamento provinciale hanno speso una sola parola su questo argomento". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e Pmi.

"Pertanto delle due l'una: o i "desaparacidos" dem non hanno alcun interesse a far si che l'azienda sanitaria locale, che versa, purtroppo, in condizioni drammatiche, sia guidata da un professionista della provincia o, siccome non hanno un peso politico inconsistente per far cambiare idea al loro mentore, Zingaretti, preferiscono non fare dichiarazioni per non essere sbugiardati, un secondo dopo, dalla linea politica emanata dal governatore.

Mi preme, inoltre, far notare che il sistema sanitario della provincia di Frosinone versa in condizioni critiche: la rete ospedaliera è tutta da ripensare e da rimodulare, in cosiderazione degli ulteriori depotenziamenti previsti nel Dca 368 e dall'atto aziendale, i servizi e le prestazioni non sono efficienti a casa della carenza di personale e di strutture tecniche, le liste di attesa per gli esami diagnostici sono interminabili. Pertanto, è necessario un cambio di rotta, una nuova strategia, condivisa con gli attori del territorio, in grado di risollevare le sorti della sanità in provincia di Frosinone. Cosa che con la Mastrobuono non è stata possibile e che spero possa verificarsi con il nuovo manager, che conoscendo affondo le criticità irrisolte del sistema sanitario della Ciociaria, sappia dialogare con istituzioni, medici e l'intero personale per trovare soluzioni in grado di offrire prestazioni efficienti ed efficaci ai cittadini". Ha concluso Abbruzzese.

BIANCHI (PD): LAVORO: AL VIA CONTRATTI DI RICOLLOCAZIONE. PRESTO TAVOLO REGIONALE SU OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI FROSINONE

Daniela Bianchi

Incontro di stamattina tra la Consigliera Daniela Bianchi e i rappresentanti della "Vertenza Frusinate". Si lavora alla data del 24 settembre per il tavolo regionale sull'occupazionale della provincia di Frosinone

- La Regione Lazio sta ripartendo. Secondo i dati di Federlazio, il numero delle assunzioni è aumentato del 19%, le esportazioni del 14 % e gli investimenti delle imprese del 30%. Ma di questa ripresa, non tutti gli effetti sono ancora visibili nella provincia di Frosinone. Una forte spinta all'occupazione sicuramente arriverà dai contratti di ricollocazione. Oggi questo strumento è divento realtà, e a partire dal 30 settembre ci sarà l'apertura del bando rivolto a tutti i lavoratori del Lazio con più di 30 anni e da oltre un anno senza lavoro-. Ad dichiararlo è Daniela Bianchi, Consigliera Regionale del gruppo PD durante l'incontro con i rappresentati della Vertenza Frusinate

-L' incontro di stamattina con la "Vertenza Frusinate", il gruppo di lavoratori provenienti da varie crisi aziendali come l'ex-VDC o l'Ilva, nasce dalla necessità di aggiornare i lavoratori sugli impegni presi dalla Regione nei mesi precedenti. Di contratti di ricollocazione infatti si parlò per la prima volta proprio ad Anagni, nel giugno scorso, assieme all'Assessorato allo Sviluppo. In questi giorni la Regione ha dato il via libera definitivo all'azione, grazie al decisivo impegno dell'Assessorato al Lavoro di Lucia Valente. Nel dettaglio, con i primi 10,5 milioni di euro ( in totale saranno 140), si punterà a dare un lavoro entro 6 mesi dalla stipula del contratto di ricollocazione. Attraverso la collaborazione con le agenzie di lavoro private, ogni richiedente sarà infatti messo nelle condizioni di poter accedere ad un'offerta di lavoro. Se necessario, si potrà attivare anche una formazione specifica richiesta dal futuro datore di lavoro. Per non ripetere gli errori del passato, la Regione pagherà il servizio agli enti con un voucher solo alla stipula dei contratti di lavoro e l'importo sarà proporzionato alla durata dell'impiego attivato. E' previsto anche un sostegno al reddito per quei disoccupati che attivano il contratto di ricollocazione e non percepiscono alcuna forma di indennità. Tutti i dettagli sono presenti sul sito della Regione https://www.regione.lazio.it/lavoro/per-disoccupati-con-piu-di-30-anni/.-

-Altro impegno con i lavoratori che stiamo mantenendo è quello sull'attivazione del tavolo regionale sulla crisi occupazionale della provincia di Frosinone. La data a cui stiamo lavorando è quella del 24 settembre, con l'auspicio che tutti gli attori locali possano confermare la loro presenza. L'obiettivo è fare in modo che le azioni programmate dalla Regione, come il contratto di ricollocazione, siano comprese appieno, con una corretta comunicazione che metta tutti a conoscenza delle opportunità offerte. L'uscita dalla crisi non è lontana, ce lo dicono i numeri nazionali e regionali e ce lo dice il grande lavoro che sta facendo la Giunta guidata dal Presidente Zingaretti. Tocca ora a noi come territorio farci trovare pronti e soprattutto presenti ai tavoli con un nuovo modo di ragionare, più attento allo sviluppo dell'intero territorio invece che alla salvaguardia del potere e delle rendite di posizione.-

MARINO FARDELLI E NICOLA ZINGARETTI a CASSINO

marino Fardelli Cons. Regionale

venerdì 18 Settembre alle ore 17.30, a Cassino, presso la Cascina Exodus in Via San Domenico Vertelle, nei pressi del nuovo ospedale, dove insieme al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, incontreremo i cittadini, Sindaci e amministratori locali per un momento di ascolto e confronto a beneficio del nostro territorio

ATINA, GRANDISSIMA PARTECIPAZIONE ALL'INIZIATIVA SULLE AREE INTERNE CON ZINGARETTI E BUSCHINI

Una sala gremita presso il Palazzo Ducale di Atina ha accolto il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Presidente della Commissione Bilancio Mauro Buschini in un'iniziativa che ha visto la partecipazione degli amministratori di tutta la provincia di Frosinone e di molti cittadini. Sì è parlato del progetto appena approvato delle Aree Interne e si è discusso su diverse tematiche inerenti l'intera provincia di Frosinone.

"La presenza del Presidente Nicola Zingaretti - ha detto Buschini - che ringrazio per aver sostenuto il mio progetto per la Valle di Comino di concerto con tutti gli amministratori locali, testimonia la vicinanza della Regione nei territori e che, attraverso una pianificazione degli interventi che aspira ad obiettivi concreti, si possono centrare risultati importanti per lo sviluppo della nostra provincia. Lo dimostrano gli oltre 4 milioni di euro che mettiamo a disposizione attraverso le "Aree Interne" che, mi preme ribadire, risulta essere il primo progetto approvato nel Lazio. Abbiamo ambizioni chiare, perché sarà fondamentale spendere al meglio queste risorse per la promozione del territorio, lo sviluppo dei servizi turistici e il potenziamento di tre settori strategici quali sanità, trasporti e istruzione. Tramite lo spirito di collaborazione tra Enti che ha contraddistinto tutte le fasi di questo percorso, continueremo a lavorare al meglio per cogliere questa occasione e offrire risposte al territorio e ai cittadini".

"Grande soddisfazione per il risultato raggiunto - ha detto Silvio Mancini - e la presenza oggi ad Atina del Presidente Zingaretti ne dimostra l'importanza. La Valle di Comino è pronta ad intraprendere questo viaggio. Un percorso che ci condurrà, da qui a pochi anni, a vivere in un territorio radicalmente trasformato sotto ogni punto di vista: delle infrastrutture, dei trasporti, della formazione, della sanità, del turismo. Sarà una Valle che seguirà la logica del vivere bene ed in armonia. Quello di oggi è solo il punto di partenza, da adesso occorre lavorare e bene nell'interesse di tutto il territorio cominense. Grazie a tutti sindaci della Valle per avermi accordato la loro fiducia scegliendo Atina come Comune capofila e grazie al consigliere Buschini, primo tra tutti, sostenitore di questa storica impresa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento