menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniela Bianchi

Daniela Bianchi

Regione,  accorpamento regioni Morassut/ Ranucci   Bianchi: un pressappochismo che non fa bene a territori e PD

Mi chiedo se le manifestazioni di alcuni esponenti del PD siano concordate o siano pensieri in libera uscita di chi si diletta a giocare a risiko con la carta geografica- (scrive la consigliera Bianchi- Per il Lazio)

Mi chiedo se le manifestazioni di alcuni esponenti del PD siano concordate o siano pensieri in libera uscita di chi si diletta a giocare a risiko con la carta geografica- (scrive la consigliera Bianchi- Per il Lazio) La proposta di riduzione delle Regioni avanzata dai senatori Morassut e Ranucci è irricevibile, portatrice di confusione e dibattiti poco utili al rilancio dei territori e a sostenere la matrice di governo che il PD deve obbligatoriamente avere ogni volta che si rilasciano dichiarazioni. Non abbiamo bisogno di aprire discussioni su proposte che non hanno alcuna logica di sviluppo, alcun legame con la realtà attuale o futura. Vorrei infatti sapere quali siano i dati scientifici di cui parla il senatore Morassut, a meno che il suo riferimento non sia un ritorno all'Italia pre-garibaldina di metà '800. Un bel passo in avanti!

Trovo preoccupante che i senatori della mia area di riferimento non conoscano il territorio della nostra Regione, gli attuali assetti di sviluppo, le politiche di rilancio industriale che stiamo portando avanti. Non sono queste le ricette per uscire dalla crisi e sprecare tempo ed energie dietro a fantasiose ricostruzioni del futuro della nostra Regione. Un approccio di questo genere ci distoglie da quelli che sono le reali sfide che ci attendono. Abbiamo una programmazione europea che farà arrivare circa 3 miliardi di euro per sviluppo e qualità della vita, aree industriali da riconvertire e rendere competitive con il mercato globale, sfruttare l'occasione per un riordino competitivo dei sistemi territoriali a partire dai vantaggi derivanti dalla città metropolitana di Roma, costruire in maniera decisa un'identità del Lazio con progetti che possano permettere di creare un'economia della bellezza attorno al nostro patrimonio artistico, storico e naturale. Su questo dovrebbe concentrarsi il PD, a tutti i livelli, cercando quell'unità di intenti di progettualità che troppe volte è mancata.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento