Nord Ciociaria

Regione, area di crisi complessa:Abbruzzese (F.I.) la regione Lazio chiarisca le opportunità per i lavoratori della provincia di Frosinone

Se dovesse essere confermata la notizia che non ci sono le risorse finanziarie previste dal Governo per l’area di crisi complessa di Frosinone, nello specifico nella parte che prevedeva per quei lavoratori rimasti senza reddito e senza...

Se dovesse essere confermata la notizia che non ci sono le risorse finanziarie previste dal Governo per l'area di crisi complessa di Frosinone, nello specifico nella parte che prevedeva per quei lavoratori rimasti senza reddito e senza ammortizzatori, un sussidio da 500 euro al mese per un anno, condizionato però alla disponibilità di intraprendere percorsi formativi o di riqualificazione professionale indicati dalle Regioni, ci troveremmo di fronte alla ennesima penalizzazione per i lavoratori della provincia di Frosinone. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Isituzionali.
"Non si può dare con una mano, il riconoscimento dell'area di crisi, e togliere dall'altra, non prevedere le risorse.
Se così fosse, anche se tutti ci auguriamo che non lo sia, avrebbe una spiegazione l'atteggiamento molto prudenziale, assunto dall'Assessore regionale al lavoro Valente quando è venuta a Frosinone qualche settimana fa circa i benefici del riconoscimento dell'area di crisi per Frosinone, rispetto ai soliti trionfalismi di Zingaretti, evidentemente del tutto inopportuni con il senno di poi, se la notizia dovesse essere confermata.
Anche se ad onor del vero, noi il sospetto lo avevamo manifestato subito.
A questo punto, è indispensabile un chiarimento da parte dell'Assessore Valente che dovrebbe venire al più presto in Consiglio regionale per riferire su tutta la dinamica e chiarire una volta per tutte ai lavoratori della provincia di Frosinone, se avranno le stesse opportunità degli altri oppure no". Ha concluso Abbruzzese.


COTRAL; ABBRUZZESE (FI): CONTINUANO DISSERVIZI PER PENDOLARI IN CIOCIARI

"Continuano senza sosta i disservizi Cotral in Ciociaria senza che Zingaretti e Civita compiano azioni per riuscire a scongiurare l'ondata di disagi per studenti e pendolari in genere. Anche stamattina, per fare un esempio l'autobus che da Torrice porta gli studenti a Veroli non è passato. Dall'inizio dell'anno scolastico è già la terza volta. Circa 50 ragazzi, dunque, sono rimasti perche questa è lunica corsa che collega le due citta della provincia di Frosinone". Lo ha dichiarato Mario dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Isituzionali e presidente della Commissione Speciale Riforme Isituzionali.
"Questo disservizi si verificano quotidianamente in tutte le zone della Ciociaria, da Acuto a Ceprano, da Pofi a Sora fino ad arrivare a Cassino. Tale situazione non è più accettabile e questo non lo diciamo noi, ma anche moltissimi sindaci di centro sinistra, compreso anche il presidente della provincia Pompeo. Quindi quello che esterniamo noi per quanto riguarda i disagi dei pendolari ed i disservizi Cotral non è una strumentalizzazione politica, ma la realta dei fatti.
Il sottoscritto chiede da tempo l'istituzione di un vero e proprio tavolo istituzionale per riorganizzare il tpl in provincia di Frosinone. Ma il governo regionale sembra fare orecchie da mercante. Le criticità sono sempre le stesse da Frosinone a Sora, da Cassino a Ferentino: corse soppresse, pochi mezzi fatiscenti e affollatissimi".Ha concluso Abbruzzese

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, area di crisi complessa:Abbruzzese (F.I.) la regione Lazio chiarisca le opportunità per i lavoratori della provincia di Frosinone

FrosinoneToday è in caricamento