Nord CiociariaToday

Regione, Bianchi ( indipendente SEL) area di crisi complessa occasione di sviluppo, territorio deve farsi trovare pronto

Necessario ammodernare enti per sfruttare occasione proprio oggi approvato odg   sulla reindustrializzazione e sui consorzi ruolo centrale della regione e del presidente zingaretti per il riconoscimento

Necessario ammodernare enti per sfruttare occasione proprio oggi approvato odg sulla reindustrializzazione e sui consorzi ruolo centrale della regione e del presidente zingaretti per il riconoscimento

Il riconoscimento del Sistema Locale del Lavoro di Frosinone come Area di crisi complessa da parte del MISE deve rappresentate un’ulteriore occasione di sviluppo per la nostra provincia, dopo le azioni messe in campo in questi anni dalla Regione.

Così la Consigliera Regionale Daniela Bianchi del gruppo SI-SEL in merito al riconoscimento di Area di Crisi Complessa del Sistema Locale del Lavoro di Frosinone da parte del Ministero dello Sviluppo Economico

Inseguivamo questo obiettivo da oltre tre anni, ed l'azione è stata portata avanti con decisione a tutti i livelli istituzionali e di pari passo con l’Accordo di Programma Frosinone-Anagni.

Con l'Area di Crisi Complessa si potrà accedere a strumenti e risorse specifiche per risollevare l’economia e l’occupazione per gran parte della provincia di Frosinone, come ad esempio sgravi fiscali per le imprese e politiche di sostegno per i lavoratori. A dimostrarlo è il pacchetto di misure da 370 mln di euro del Governo annunciato in questi giorni per misure che interessano oltre 40 mila lavoratori in 9 aree di crisi complessa.

Il riconoscimento dell'area di crisi rappresenta un punto di partenza più che un punto di arrivo. Dobbiamo farci trovare pronti ad utilizzare al meglio questo strumento, con un territorio che sappia rispondere alla chiamata.

In questa direzione va l’ordine del giorno sui Consorzi Industriali approvato proprio oggi in Consiglio Regionale. Con il provvedimento presentato dal Consigliere Manzella, oltre a chiedere che i consorzi possano acquisire con più facilità le aree industriali dismesse, con una mia integrazione abbiamo ottenuto che venga discussa il prima possibile la riforma dei consorzi industriali.-

Spero sia la volta buona per mettere mano a questi enti - conclude la Consigliere Bianchi - che vanno ammodernati, snelliti e messi nelle condizioni di sostenere lo sviluppo nei territori con nuove funzioni. Non possono più limitarsi alla gestione di strade e depuratori, ma devono essere in grado di portare avanti veri progetti di sviluppo. A maggior ragione oggi con l’area di crisi complessa, per il cui riconoscimento ha giocato un ruolo decisivo la Regione Lazio e il presidente Zingaretti.-

FROSINONE, CASINELLI FEDERLAZIO: IL DECRETO È DI ESTREMA RILEVANZA

“Il decreto firmato dal Ministro Calenda, che riconosce il territorio di Frosinone come area di crisi complessa, è un atto che giudichiamo di estrema rilevanza – dichiara il Presidente della Federlazio di Frosinone Alessandro Casinelli – perché consente di avviare una serie di azioni che altrimenti non si potrebbero porre in essere per il rilancio di un territorio che notoriamente sconta una situazione di endemica difficoltà”.

“La stessa Federlazio – prosegue Casinelli – ha più volte avanzato questa richiesta (l’ultima volta nel marzo scorso in occasione della presentazione della sua consueta indagine congiunturale), proprio nella convinzione che solo una ‘misura shock’, se così possiamo dire, può provare ad invertire un trend negativo che non accenna a modificare il suo corso”.

“L’auspicio – conclude il Presidente della Federlazio – è che la traduzione di questo provvedimento in iniziative concrete ed efficaci avvenga nel più breve tempo possibile, proprio per non vanificare la portata di un atto che in primo luogo le imprese e le associazioni, poi la Provincia e la Regione hanno fortemente voluto”.

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI FROSINONE MARCELLO PIGLIACELLI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il decreto firmato oggi dal Ministro dello Sviluppo Economico Calenda, che riconosce il Sistema Locale del Lavoro di Frosinone come area in situazione di crisi industriale complessa, rappresenta una novità significativa: attraverso tale riconoscimento si aprono opportunità per l’accesso a finanziamenti e sgravi per le imprese. Adesso è importante che il territorio metta in campo capacità di programmazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

  • Cassino, il primario del Pronto Soccorso sbotta: "Datevi una regolata"

  • Coronavirus, 147 nuovi casi in provincia di Frosinone. Positivo anche un dipendente comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento