Nord CiociariaToday

Regione, lavoro Abbruzzese (fi): famiglie non riescono a vivere e zingaretti pensa ai tavoli tecnici per inclusione immigrati

Ci sono famiglie che non riescono a vivere e il governo regionale pensa ad istituire un tavolo tecnico per l'inclusione sociale degli immigrati. Per carità anche i rifugiati hanno i  loro diritti, ma credo che le priorità per Zingaretti & Co...

Ci sono famiglie che non riescono a vivere e il governo regionale pensa ad istituire un tavolo tecnico per l'inclusione sociale degli immigrati. Per carità anche i rifugiati hanno i loro diritti, ma credo che le priorità per Zingaretti & Co dovrebbero essere altre. Come ad esempio azioni rivolte al reinserimento lavorativo delle migliaia di persone che hanno perso un'occupazione". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e Presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

"Soltanto in provincia di Frosinone ci sono 2500 persone legate all'ormai arcinota vertenza frusinate che devono trovare una nuova collocazione e che stanno perdendo mese dopo mese anche il sostegno degli ammortizzatori sociali. Mercoledì ci sarà un ennesimo incontro questa volta al Ministero del Lavoro dove auspico che possano essere trovate delle soluzioni concrete, che fino a questo momento la Regione Lazio non ha fornito. Spero anche che tale appuntamento sia l'ennesima passerella che si concluda con l'ennesima farsa nei confronti delle tante famiglie coinvolte nella crisi industriale del nostro territorio.

Il governo regionale dovrebbe pensare a risolvere le criticità dei cittadini invece di avventurarsi in tavoli tecnici discutibili sia sul contenuto che sulla forma. Ci si dovrebbe impegnare di più nella garanzia dei diritti dei residenti nel Lazio, come il lavoro e la salute e poi pensare a tutto il resto.

Tale concetto lo ribadiro mercoledì durante il question time del Consiglio regionale dove sarà discussa una mia interrogazione proprio per il sostegno al reddito dei lavoratori colpiti dalla crisi industriale del territorio". Ha concluso Abbruzzese.

MOBILITA; ABBRUZZESE (FI): DA BUONA ORGANIZZAZIONE SETTORE PUO' RIPARTIRE ANCHE SVILUPPO

"Da una buona organizzazione della mobilità regionale può ripartire anche lo sviluppo e la crescita dei singoli territori. Serve una riorganizzazione anche se Zingaretti e Civita fanno orecchie da mercante rispetto ai continui appelli che arrivano da tutte le parti della Regione in merito alle criticità relative al traslorto pubblico su gomma e ferro che incontrano i pendolari". lo ha dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Isituzionali.

"Non è bello essere ripetitivi, ma siamo di fronte ad un dato di fatto: Zingaretti dimostra giorno dopo giorno proprio di non conoscere le problematiche dei cittadini, e in questo caso dei pendolari, di coloro che ogni giorno vivono tra ritardi, disagi, corse per non perdere le coincidenze. Questa è la realtà che il governatore dimostra di non capire: studenti e lavoratori che attendono il bus per arrivare alla stazione, poi incontrano disagi per raggiungere Roma, e da li attendono altri mezzi per arrivare sul posto di lavoro o di studio. E cosi anche al ritorno a casa la sera. Questa è la vita dei pendolari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La linea veloce Cassino-Frosinone-Roma potrebbe essere il primo passo verso la riorganizzazione della mobilità regionale. Sappiamo tutti che nulla è semplice, ma il governo regionale non si sta di certo applicando in questo senso. Per quanto concerne il trasporto su gomma, come detto precedentemente, la situazione è la stessa. Nelle province i disagi sono moltissimi ogni giorno per studenti e lavoratori. In Ciociaria molti sindaci, anche del partito democratico hanno invocato un intervento del governatore e dell'assessore alla mobilità Civita, ma non hanno avuto nessun riscontro. Il sottoscritto chiede da tempo l’istituzione di un vero e proprio tavolo istituzionale per riorganizzare il tpl in provincia di Frosinone. Ma il governo regionale sembra fare orecchie da mercante. Le criticità sono sempre le stesse da Frosinone a Sora, da Cassino a Ferentino: corse soppresse, pochi mezzi fatiscenti e affollatissimi. Zingaretti come sul lavoro e la sanita ha sempre annunciato cambi di marcia, ma la Regione resta sempre in folle". Ha concluso Abbruzzese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento