Nord CiociariaToday

Regione, nel Lazio allerta meteo da domattina 12 giugno e per 18 ore

Criticita' idrogeologica/temporali codice giallo su tutte zone allerta. "Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento di Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dal mattino di...

Temporali

Criticita' idrogeologica/temporali codice giallo su tutte zone allerta. "Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento di Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dal mattino di domani, domenica 12 giugno, e per le successive 12-18 ore si prevedono sul Lazio "precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate". Il Centro Funzionale Regionale ha emesso un avviso di criticità idrogeologica/temporali codice giallo su Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente ha emesso l'allertamento del Sistema di Protezione civile regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555". Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

BAOBAB: BONAFONI (SI-SEL), BASTA ATTESE SI AGISCA PER SOLUZIONE RAPIDA

Oggi finalmente la questione dell'accoglienza dei migranti e dei profughi a Roma è uscita dal silenzio colpevole di queste ultime settimane ed è stata affrontata in un tavolo istituzionale con tutti i soggetti competenti: Roma Capitale, Prefettura, Regione Lazio.

Dalle notizie che abbiamo la Regione, presente con l'assessora alle Politiche sociali Rita Visini, ha ribadito - stavolta in un contesto che ha tutte le carte in regola per decidere e agire come il Tavolo di coordinamento regionale dell'emergenza migranti - di esser pronta a mettere a disposizione il proprio patrimonio per una giusta e dignitosa accoglienza.

Noi dal canto nostro non possiamo che rilanciare quanto già espresso nelle scorse ore: l'ex Istituto Ittiogenico davanti alla stazione Tiburtina può essere una soluzione ottimale, ma devono essere il Ministero, la Prefettura e Roma Capitale a fare il primo passo. Il tavolo di oggi, che sappiamo tornerà a riunirsi tra 15 giorni, apre un contesto utile proprio a questo, alla ricerca rapida di un punto di prima accoglienza per i transitanti che continuano ad arrivare nella nostra città.

Lo ha scritto nero su bianco oggi anche il candidato sindaco del centrosinistra Roberto Giachetti: una soluzione come quella dell'ex Ittiogenico permetterebbe ai migranti di essere accolti con dignità, ai volontari di poter operare al meglio, il tutto in un contesto di maggiore legalità e sicurezza.

I ritardi delle istituzioni certo non fermano gli arrivi di questi uomini, di queste donne e dei loro figli, contribuiscono anzi a precipitare Roma da una possibile accoglienza a una sicura emergenza.

Lo scrive in una nota Marta Bonafoni, consigliera regionale di SI-SEL.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento