Nord Ciociaria

Roccasecca, Giorgio:  danno erariale prescritto. Tasi nessun aumento

danno erariale al comune di Roccasecca per illegittimo inquadramento  superiore ai dipendenti: l'assoluzione della corte dei conti è sopraggiunta per prescrizione non per la legittimità della decisione della giunta Abbate

danno erariale al comune di Roccasecca per illegittimo inquadramento superiore ai dipendenti: l'assoluzione della corte dei conti è sopraggiunta per prescrizione non per la legittimità della decisione della giunta Abbate

"Considerata la motivazione per cui non sono stati condannati gli esponenti della giunta comunale in carica nel 2000, appaiono assolutamente fuori luogo le grida di giubilo espresse dal consigliere Abbate rispetto alla sentenza di assoluzione da parte della Corte dei Conti circa il danno procurato al Comune di Roccasecca per avere corrisposto illegittimo inquadramento superiore ad alcuni dipendenti comunali. Infatti, dimentica il consigliere Abbate, la sentenza non è il risultato di un'azione amministrativa realizzata secondo legge, ma il riflesso di un cavillo burocratico giunto in soccorso dei chiamati in giudizio: ossia che il reato contabile è andato in prescrizione. Si è estinto dunque, per sopravvenuti limiti di tempo, non perché l'azione incriminata fosse un atto legittimo. Dunque, nel manifestare soddisfazione, onestà intellettuale avrebbe quantomeno richiesto di aggiungere i motivi dell'assoluzione, anche perché c'è una sentenza del TAR che certifica l'illegittimità di quanto deciso nel 2000, non ribaltata di certo dal giudizio della Corte dei Conti. L'assoluzione, dunque, assomiglia molto a tante sentenze che hanno riguardato l'ex presidente Silvio Berlusconi, che su queste scappatoie ha costruito diversi successi, prima di essere definitivamente condannato. La motivazione della sentenza, però, apre anche un'altra interessante questione: visto che l'assoluzione della Corte dei Conti è avvenuta per prescrizione, chi restituirà al Comune di Roccasecca i quasi quattrocentomila euro di danno procurato ed estinto per scadenza dei termini? In questo caso, di certo, non c'è niente per cui esultare. Se il consigliere Abbate si sente così sicuro di avere agito in maniera legittima e secondo le regole di legge, rinunci alla prescrizione e si faccia processare nel merito del questione, come di solito fanno coloro che sono certi di essere immacolati"Giovanni Giorgio - sindaco di Roccasecca SULLA TASI NON SOLO NON È STATO AUMENTATO L'IMPORTO DELLA TASSA, MA PREVISTO LO SGRAVIO MASSIMO CONSENTITO PER LEGGE "Il Comune di Roccasecca, così come la stragrande maggioranza dei municipi d'Italia, a fronte di minori trasferimenti da parte dello Stato centrale, non può che utilizzare la leva fiscale per comporre il bilancio: è lo stesso governo a indicarlo. Detto questo, va sottolineato che rispetto alla Tari, la tassa sui rifiuti che deve coprire in toto il costo del servizio di smaltimento, abbiamo previsto uno sgravio del 7%, aliquota massima detraibile per legge, attraverso uno sconto di 56mila euro che non pagheranno i cittadini. Non tenere conto di questi aspetti, come affettivamente dimentica di fare un consigliere di minoranza, vuol dire o venire da Marte, o non conoscere come stanno le cose, o strumentalizzare ad arte la situazione del momento. Siccome gli interventi del consigliere sono svariati e su tutti i temi, tanto che a breve ci aspettiamo anche un suo comunicato sulle previsioni del tempo, non ritengo che sia sua intenzione strumentalizzare o che arrivi da Marte. Scartando queste ipotesi ne resta in piedi una: a questo punto non conosce ciò di cui parla, e interviene tanto per farlo. Un esempio sta a dimostrarlo: ma dove è riuscito a leggere nelle poste del bilancio che sono state aumentate le indennità degli amministratori? Perché questa interpretazione va al di là di ogni fantascientifica rappresentazione della realtà. Mi permetto, a questo punto, di sottolineare io qualche aspetto al consigliere tuttologo: a che titolo interviene sulle vicende del Partito democratico, non appartenendo a tale schieramento e non avendo la tessera? Al consigliere tuttologo domando: da quando ha assunto le vesti di ambientalista convinto, ma talmente convinto da votare Storace, quello che ha messo la discarica a Roccasecca? Al consigliere tuttologo, infine, atteso che tanto si interessa della questione Unione Cinquecittà, chiedo: perché si è dimesso dalla carica di rappresentante della minoranza? Gira voce che non sia il frutto di motivazioni istituzionali e amministrative, ma di altro tipo di interesse. Sulla Saf, invece, ribadisco: abbiamo nel cda un medico e due rappresentanti del territorio, di cui un convinto ambientalista. Ora non ci sono più scuse sulla questione puzza. Non solo, non ci sono nemmeno più scuse sul fatto che molti Comuni scaricano a Colfelice ma non pagano quanto dovuto e Roccasecca non può incassare il benefit per la presenza della discarica. Al nuovo cda, autorevole, competente, locale, chiederemo conto continuamente di tali questioni. Concludo, infine, con un consiglio all'esponente della minoranza di cui sopra, stavolta non da sindaco ma da medico, visto che ormai è affetto da bulimia argomentativa: è il caso di darsi una calmata, alle elezioni mancano due anni. Il nervosismo che dimostra questo suo agitarsi su tutto e il contrario di tutto, potrebbe mettere in seria crisi la sua salute. O forse tale nervosismo, più che ansia da prestazione, è il riflesso da prestazione scadente?" Giovanni Giorgio - sindaco di Roccasecca
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roccasecca, Giorgio:  danno erariale prescritto. Tasi nessun aumento

FrosinoneToday è in caricamento