menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roccasecca Gran Galà 6

Roccasecca Gran Galà 6

Roccasecca,   I giovani artisti locali  e la voce di Gianluca Terranova infiammano il numeroso pubblico presente al Festival Gazzelloni

Se fosse stato presente anche il Maestro Gazzelloni al “Gran Galà della Musica” che ha inaugurato la XX° edizione del Festival Internazionale che ogni anno la città di Roccasecca dedica al grande Flauto d’oro, sicuramente avrebbe gradito.

Se fosse stato presente anche il Maestro Gazzelloni al "Gran Galà della Musica" che ha inaugurato la XX° edizione del Festival Internazionale che ogni anno la città di Roccasecca dedica al grande Flauto d'oro, sicuramente avrebbe gradito.

Sarebbe stato soddisfatto della scelta voluta dall'amministrazione comunale e dalla direzione artistica di puntare forte sulle eccellenze e sul talento, non solo di importanti artisti ormai affermati, ma soprattutto dei tanti giovani di Roccasecca che continuano la tradizione e il legame di questa città con la musica e l'arte.

Veramente uno spettacolo di livello quello che ha aperto il Festival Gazzelloni, assai gradito dal numeroso e qualificato pubblico che ha affollato la centralissima via Roma, trasformata come sempre in uno teatro all'aperto.

Ha aperto la serata l'omaggio da parte delle istituzioni al busto di Severino collocato in via Roma. Poi è partito lo spettacolo presentato con squisita capacità dalla madrina della serata Eleonora Brigliadori, insieme a Luigi Tani. E poi spazio alla musica, tanta, raffinata, popolare, con diversi interpreti sul palco, ma soprattutto tanta presenza di "roccaseccanità".

Ha aperto la Gloriosa Banda della Città di Roccasecca, diretta dal Maestro Tommaso Capuano, che tra i diversi brani eseguiti, ha rivolto un omaggio anche al Maestro Giovanbattista Creati, indimenticato direttore della banda della città. Poi spazio a due giovani flautisti, molto bravi, Manuela Scafi e Francesco Polletta. A seguire, molte volte sul palco, in un mix perfetto di musica e spettacolo, la soprano locale Tania Di Giorgio che ha strappato ovazioni al pubblico con la sua voce. Ha duettato, in un pezzo molto apprezzato, con la chitarra di Ileana Munno, la figlia: pubblico in visibilio. Intermezzo molto gradito l'esibizione del maestro Benedetto Vecchio e della sua musica popolare, premiato dall'organizzazione del Festival insieme a tutti gli storici musicisti di Roccasecca: un momento molto commovente che ha quasi riannodato il filo della memoria, riaffermando la tradizione musicale del paese. Ad accompagnare la musica, i cori "Concertus Vocalis di Roma e "Ruggero Giovannelli" di Velletri.

Infine, sul palco è salito sua maestà, Gianluca Terranova. La voce potente, il timbro inconfondibile di Terranova sono risuonati forti nella serata roccaseccana. Una performance che il pubblico ha apprezzato tantissimo e che ha concluso il concerto.

Tante le autorità presenti, dal sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio e l'intera amministrazione comunale, a S.E. il vescovo Gerardo Antonazzo, le autorità militari e religiose, il Capitano Imbratta, comandante della Compagnia dei Carabianieri di Pontecorvo e il maresciallo Bottone della stazione di Roccasecca, l'onorevole Pilozzi, insieme all'onorevole Fardelli, il Commissario straordinario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi, la dottoressa Mancini della Prefettura di Frosinone e il presidente della Banca popolare del Cassinate Donato Formisano, sponsor della rassegna, il figlio del maestro Armando Gazzelloni.

In più tanti sindaci e amministratori dei comuni del territorio.

"Una serata straordinaria - ha dichiarato il sindaco Giorgio - una serata in cui ha trionfato il talento, in particolare quello dei tanti nostri ragazzi che dopo essersi impegnati tanto, studiato, provato giorni e giorni, hanno offerto uno spettacolo sublime. Il concerto di questa sera segna una tappa fondamentale nella storia di questo Festival, nel piano spirito del Maestro Gazzelloni che al talento e a Roccasecca, la sua patria, tanto impegno e tanta attenzione ha sempre rivolto. Ringrazio tutti gli artisti e la madrina Eleonora Brigliadori veramente perfetta".

"Premiata la scelta dell'organizzazione - ha sottolineato un entusiasta Giuseppe Marsella, l'assessore con delega all'organizzazione del Festival - questa piazza pienissima, questa musica straordinaria, questi interpreti eccellenti, roccaseccani, Tania Di Giorgio ma anche un fuoriclasse come Terranova, ci hanno fatto provare emozioni uniche"

"Una scommessa vinta - ha chiosato il direttore artistico della manifestazione Salvatore Lombardi - l'edizione 2014 del Festival parte con il piede giusto".

Domani sera, 30 agosto, si replica, a Roccasecca Scalo, nella Chiesa di S. Maria assunta, alle ore 21, con il concerto "Flute Recital". Si esibiranno Paolo Taballione e Chu Sunghyun al flauto, accompagnati da Amedeo Salvato e Raffaele Maisano al pianoforte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

  • Eventi

    Alatri, il Cristo nel Labirinto e le Mura Ciclopiche

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento