Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Nord Ciociaria

Roccasecca, possesso armi avviso del comandante stazione Donato Bottone

Il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Roccasecca, Luogotenente Donato Bottone, informa che a seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legislativo 121/2013 concernente il controllo e la detenzione di armi comuni da sparo, è fatto...

Il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Roccasecca, Luogotenente Donato Bottone, informa che a seguito dell'entrata in vigore del Decreto Legislativo 121/2013 concernente il controllo e la detenzione di armi comuni da sparo, è fatto obbligo produrre ai possessori, ogni sei anni, un certificato medico che attesta l'idoneità psico fisica al maneggio, a meno che non sia stato prodotto nei sei anni precedenti l'entrata in vigore del D.Lgs o in occasione di rinnovo o richiesta di licenza per uso caccia o sportivo o per acquisto armi.

Chi non rientra in tali categorie, deve obbligatoriamente produrre al Comando Stazione dei Carabinieri, entro il 5 maggio prossimo, il certificato medico rilasciato da un Ufficiale sanitario, da un Medico della Polizia di Stato o da un Medico militare, pena la diffida e il termine di 30 giorni per sanare la posizione.

In caso di inottemperanza si procederà ad avanzare proposta al Prefetto per il ritiro amministrativo delle armi.

"Il 5 maggio prossimo - spiega Bottone - costituisce una data importante per i possessori di armi che negli ultimi sei anni non hanno prodotto apposita certificazione medica che attesti l'idoneità psico fisica per il possesso. Stiamo portando a conoscenza degli interessati quali siano i provvedimenti che possono derivare dal mancato adeguamento alla normativa".

"Chi non si trova nelle condizioni psico fisiche per continuare a detenere le armi, o vuole disfarsene - conclude Bottone - può vendere o cedere l'arma ad un armiere o persona munita di licenza, o consegnarla al Comando di Roccasecca per la successiva rottamazione".

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al Comando della Stazione dei Carabinieri di Roccasecca, ogni giorno, nelle seguenti fasce orarie: 8,30-13,30; 14,00-16,30.

COLLE SAN MAGNO E CASTROCIELO RINNOVANO IL RITO DEL BACIO DELLE MADONNE

Alla presenza di Sua Eccellenza il Vescovo della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino e Pontecorvo, Monsignor Gerardo Antonazzo, si è rinnovato l'antico rituale del Bacio delle Madonne, che nel Santuario di Sant'Angelo in Asprano, vede le comunità di Colle San Magno e Castrocielo testimoniare l'origine comune.

Due processioni, ognuna partita dal paese di origine con tanto di autorità civili e militari al seguito, si è inerpicata sul monte, dove si è svolta la celebrazione solenne officiata da S.E. il Vescovo Antonazzo.

A seguire il tradizionale spettacolo dei fuochi di artificio che hanno risuonato nell'intera valle.

"Una giornata all'insegna della nostra storia più autentica - ha dichiarato il sindaco di Colle San Magno Antonio Di Adamo - con il Bacio delle Madonne si è rinnovata l'antica tradizione che i nostri antenati ci hanno tramandato e di cui ci sentiamo testimoni orgogliosi. Un ringraziamento a tutti i presenti, alle autorità civili e militari e a S.E. il Vescovo Antonazzo che ci ha voluto onorare con la sua importante partecipazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roccasecca, possesso armi avviso del comandante stazione Donato Bottone

FrosinoneToday è in caricamento