rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Nord Ciociaria

Roma, disegno di legge sul reato di tortura, il commento della senatrice Maria Spilabotte e di Marco Tallini dei gd di Frosinone

Votato dal Senato della Repubblica l'introduzione del reato di tortura. Spiega la Senatrice Maria Spilabotte:

Votato dal Senato della Repubblica l'introduzione del reato di tortura. Spiega la Senatrice Maria Spilabotte: "Il gruppo del Pd ha votato il disegno di legge che introduce il reato di tortura per diverse ragioni: è un atto atteso da 30 anni, che copre un vuoto normativo; è un testo equilibrato, meditato, che raccoglie i contributi di tutte le posizioni; è un disegno di legge che può restituire all'Italia una posizione più consona al ruolo internazionale che il nostro Paese ricopre. Il disegno di legge che abbiamo approvato e che torna alla Camera copre un vuoto notevole segnalato da molto tempo nelle sedi internazionali, adeguando la nostra normativa nel segno del rispetto dei diritti personali e della civiltà. Viene infatti introdotto nell'ordinamento in modo chiaro il reato di tortura, non ascrivibile alle forze dell'ordine, mentre si prevedono aggravanti per chi esercita una funzione pubblica". Il tema è molto sentito anche dai Giovani Democratici. Marco Tallini dei Giovani Democratici di Frosinone infatti concorda con la Senatrice e aggiunge "Abbiamo raggiunto un traguardo importante: quello di veder riconosciuto anche in Italia il reato di tortura. E' un passo di civiltà giuridica a tutela dei cittadini. Molti sono i casi in cui questo reato può essere posto in atto, è avvenuto contro anziani, bambini, portatori di handicap, ma anche contro soggetti, per esempio, sequestrati o assoggettati dalle organizzazioni criminali e mafiose. Una legge che aspettavamo da troppo tempo...ora si approvi subito alla Camera perché il Paese non può più aspettare"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, disegno di legge sul reato di tortura, il commento della senatrice Maria Spilabotte e di Marco Tallini dei gd di Frosinone

FrosinoneToday è in caricamento