Nord CiociariaToday

Roma, “movida capitale” blitz antidroga in manette 18 persone. Sequestrate centinaia di dosi di stupefacente

Ancora un weekend di blitz antidroga per i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che hanno arrestato 18 pusher scoperti in flagranza mentre spacciavano dosi nelle zone di Trastevere, Centro, San Pietro, piazza Vittorio Emanuele II°...

PROVINCIALE - Parte della droga sequestrata dai Carabinieri (3)

Ancora un weekend di blitz antidroga per i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che hanno arrestato 18 pusher scoperti in flagranza mentre spacciavano dosi nelle zone di Trastevere, Centro, San Pietro, piazza Vittorio Emanuele II°, Torpignattara, San Basilio e Cinecittà, luoghi che vengono maggiormente animati dalla cosiddetta movida della Capitale.

In manette sono finiti 6 cittadini italiani – tutti romani - e 12 cittadini stranieri – uno del Marocco, uno della Polonia, uno del Bangladesh, due dell’Egitto, uno del Gambia, uno della Guinea, uno del Nicaragua, uno dell’Afghanistan, un colombiano, un iracheno e un ucraino – di età compresa tra i 21 e i 65 anni, molti di loro già noti alle forze dell’ordine per i loro trascorsi negli ambienti della droga.

Nel corso dei controlli, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno sequestrato diverse centinaia di dosi di droga tra cocaina, eroina, marijuana e hashish - tutte destinate alla “vendita al dettaglio” in strada - e di circa 900 euro, ritenuto profitto dell’attività illecita dei pusher.

I Carabinieri hanno anche identificato, e segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo, numerosi acquirenti.

Dei 18 arrestati, tre sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, mentre gli altri sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.

Per loro l’accusa è di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

TORRE ARGENTINA – CARABINIERI ARRESTANO 3 CLONATORI IN AZIONE MENTRE RITIRANO LE APPARECCHIATURE ELETTRONICHE “SPIA” DA UN BANCOMAT. NELLA LORO CAMERA D’ALBERGO SCOPERTA UNA “CENTRALE” DELLA CLONAZIONE.

CENTRO - Gli apparecchi elettronici e gli skimmer sequestrati dai Carabinieri (6)

I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato 3 cittadini bulgari di età compresa tra i 32 e i 36 anni, tutti nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, con le accuse di accesso abusivo sistema telematico, detenzione abusiva di codici di accesso a sistemi telematici, intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni telematiche e installazione di apparecchiature atte ad intercettare comunicazioni telematiche.

Nel pomeriggio di ieri, i militari, camminando in largo di Torre Argentina, si sono resi conto che lo sportello di un bancomat era stato “alterato” con l’installazione delle oramai tristemente famose apparecchiature elettroniche utili alla clonazione delle carte, pronte a carpire i codici delle ignare persone che usufruivano dello sportello ATM.

I militari hanno attivato una sorveglianza discreta al bancomat durante la quale, dopo circa due ore, sono state notate tre persone che credendosi lontano da occhi indiscreti hanno iniziato a smontare i congegni per catturare i dati, facendo scattare l’intervento dei Carabinieri che li hanno immediatamente bloccati.

Gli uomini dell’Arma hanno sequestrato lo skimmer e la microcamera che erano stati applicati sul bancomat e, grazie alla perquisizione della camera d’albergo ove i 3 dimoravano, sono stati recuperati altri skimmer, microcamere, memorie Micro SD, un computer portatile contenente i codici di carte di credito già contraffatte nonché un dispositivo per lettura e la riscrittura delle bande magnetiche delle carte.

I clonatori sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo

RIGNANO (RM) – FURTO DI GENERI ALIMENTARI ALL’INTERNO DI 2 SUPERMERCATI. CARABINIERI ARRESTANO 3 PERSONE E RECUPERANO L’INTERA REFURTIVA.

I Carabinieri della Stazione di Rignano hanno arrestato tre cittadini romeni – due uomini di 23 e 46 anni e una ragazza di 21 anni, tutti con precedenti - con l’accusa di furto all’interno di supermercato.

L’intervento è scaturito da una segnalazione fatta dal direttore di un supermercato di Rignano che si era fortemente insospettito dall’atteggiamento tenuto dai 3 soggetti che si aggiravano con fare guardingo tra gli scaffali dell’esercizio commerciale.

I Carabinieri li hanno fermati mentre stavano tentando di allontanarsi in auto dal parcheggio del supermercato recuperando della merce appena trafugata nell’esercizio “visitato” e altri generi alimentari risultati proventi di un altro furto messo a segno in un supermercato di Morlupo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I 3 ladri sono stati arrestati e giudicati con rito direttissimo presso il Tribunale di Tivoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento