rotate-mobile
Nord Ciociaria

Roma, nel centro storico accertati abusi e violazioni nel settore turistico-ricettivo

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, d’intesa con Federalberghi Roma e la Polizia Locale della Città Metropolitana di Roma Capitale stanno proseguendo una serie di controlli, mirati a verificare, in generale,

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, d’intesa con Federalberghi Roma e la Polizia Locale della Città Metropolitana di Roma Capitale stanno proseguendo una serie di controlli, mirati a verificare, in generale, il rispetto delle norme nel settore ricettivo e in particolare scoprire le strutture che esercitano un’attività turistico-ricettiva in forma illegale in quanto totalmente abusive, vale a dire prive di idoneo titolo all’esercizio dell’attività, o parzialmente abusive, in quanto operanti sul mercato con numeri di posti letto superiori a quanto disposto dal titolo abilitativo.

Nel corso degli ultimi controlli nel cuore della Capitale, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno contestato sanzioni pecuniarie per un totale di 40.300 Euro, per le seguenti violazioni amministrative:

- il titolare di un B&B ubicato in via dei Pastini è stato sanzionato per mancata indicazione degli estremi della licenza sulla targa d’ingresso, per la mancata revisione obbligatoria degli estintori e per la presenza di farmaci scaduti nella cassetta del pronto soccorso;

- il gestore di un B&B ubicato in via della Maddalena è stato sanzionato per mancata indicazione degli estremi della licenza sulla targa d’ingresso, per la mancata comunicazione telematica degli ospiti alloggiati e per la presenza permanente di numero posti letto superiore a quello indicato in S.C.I.A.;

- un altro titolare di un affittacamere in via Sistina è stato contravvenzionato dai militari per la mancata comunicazione telematica degli ospiti alloggiati;

- la titolare di una casa vacanze in via della Maddalena è stata sanzionata per la mancata apposizione della targa d’ingresso e per la mancata comunicazione telematica degli ospiti alloggiati;

- il titolare di un affittacamere ubicato in via Frattina è stato sanzionato per la mancata apposizione della targa d’ingresso, per la presenza di estintori non revisionati e per la mancanza della segnaletica relativa al percorso antincendio;

- il titolare di un affittacamere di via del Tritone per omessa esposizione della tabella prezzi e per la mancata indicazione di classificazione dell’attività sulla targa d’ingresso;

- un altro titolare di un affittacamere di via Modena per omessa esposizione del cartello relativo al percorso antincendio, omessa indicazione di classificazione dell’attività sulla targa d’ingresso e per la mancata comunicazione telematica degli ospiti alloggiati;

- il titolare di una casa vacanze ubicata in Via Modena è stato sanzionato per omessa esposizione della tabella dei prezzi delle camere;

- la titolare di un affittacamere in Via del Leone per omessa esposizione del cartello relativo al percorso antincendio;

- il titolare di un affittacamere di via dell’Orso per omessa esposizione del cartello relativo al percorso antincendio, per la presenza permanente di numero posti letto superiore a quello indicato in S.C.I.A., per la mancata comunicazione telematica degli arrivi e delle partenze degli ospiti alloggiati;

- i titolari di 3 affittacamere di via della Croce per la presenza permanente di numero posti letto superiore a quello indicato in S.C.I.A.;

- il legale rappresentante di un affittacamere di viale dell’Oceano Atlantico per la presenza permanente di numero posti letto superiore a quello indicato in S.C.I.A.;

- il titolare di un B&B ubicato in via delle Coppelle per omessa indicazione di apertura e chiusura della struttura;

- infine il legale rappresentante di un affittacamere di via di Torre Argentina per la presenza permanente di numero posti letto superiore a quello indicato in S.C.I.A.

Altre sette attività ricettive controllate dai Carabinieri sono state trovate in regola con le autorizzazioni ed i locali sono risultati conformi alle prescrizioni di legge.

MONTESACRO - CONTROLLI DEI CARABINIERI NELLE ULTIME ORE, 4 PERSONE ARRESTATE.

I Carabinieri della Compagnia Roma Montesacro, nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio, finalizzati alla prevenzione dei reati in genere ed al contrasto dei furti e delle rapine, nelle ultime ore, hanno arrestato quattro persone.

In particolare sono finiti in manette due cittadini di etnia rom, entrambi quattordicenni, arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Montesacro, sorpresi dopo aver rubato una Fiat Bravo. I due, una volta in possesso dell’autovettura sono fuggiti a folle velocità per le vie del quartiere, provocando molti danni all’auto, L’immediato inseguimento dei militari ha permesso di bloccarli. Dopo l’arresto, i minori sono stati accompagnati presso un centro di prima accoglienza, mentre l’auto è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

I Carabinieri della Stazione Roma Città Giardino, invece, hanno arrestato un 35enne cittadino albanese, sorpreso all’interno di un appartamento in via Fucini mentre stava rubando oggetti in oro e abbigliamento “griffato”. La tempestiva chiamata dei vicini di casa al 112, allertati dai rumori provenienti dall’appartamento adiacente, ha permesso ai militari di bloccarlo sul fatto. Rinvenuti e sequestrati dai Carabinieri numerosi arnesi da scasso utilizzati per accedere all’interno delle abitazioni. L’arrestato è stato accompagnato presso la camera di sicurezza in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

Infine, un tossicodipendente italiano è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Santa Maria del Soccorso, responsabile di due tentate rapine nel giro di mezz’ora. Dapprima il giovane si è recato in un bar in Tor Sapienza dove, sotto la minaccia di un coltello e di uno spray urticante, ha tentato invano di aprire la cassa ma non riuscendoci si è dato alla fuga. Spinto dalla necessità di soldi per potersi comprare lo stupefacente è andato a casa dei genitori dove ha minacciato più volte il padre e lo ha aggredito violentemente. L’immediato intervento delle pattuglie dell’Arma, già sulle tracce del giovane quale responsabile della tentata rapina al bar, ha consentito di bloccarlo ed evitare più gravi conseguenze per l’esasperato genitore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, nel centro storico accertati abusi e violazioni nel settore turistico-ricettivo

FrosinoneToday è in caricamento