Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Nord Ciociaria

Sanità, Buschini: “Neurochirurgia a Frosinone è una certezza”

“Neurochirurgia a Frosinone è una certezza. La Regione Lazio aveva fatto alcune osservazioni, e io credo sia positivo discutere nel merito di come portare avanti un lavoro che vada a migliorare i servizi sanitari nel nostro territorio, ma sarà...

"Neurochirurgia a Frosinone è una certezza. La Regione Lazio aveva fatto alcune osservazioni, e io credo sia positivo discutere nel merito di come portare avanti un lavoro che vada a migliorare i servizi sanitari nel nostro territorio, ma sarà dato il via libera sulla fattibilità del progetto dell'Ospedale Spaziani per la realizzazione dell'importante reparto". Lo dichiara in una nota l'Assessore regionale Mauro Buschini. "Proprio questa mattina - ha spiegato Buschini - ho avuto un confronto con la cabina di regia su quello che ritengo sia uno dei punti cardine del piano aziendale di recente approvato dai sindaci. Come Regione diremo sì a Neurochirurgia perché questa è la strada giusta, dopo tanti anni, per costruire le condizioni per il Dea di Secondo Livello. E' un passo decisivo, perché vogliamo continuare ad aumentare i servizi e la qualità degli stessi per garantire ai cittadini della provincia una sanità adeguata alle esigenze del territorio. La strada è lunga, i problemi permangono ma li stiamo affrontando con determinazione e credo che il reparto di Neurochirurgia possa rappresentare il definitivo segnale di inversione di marcia a Frosinone, dove è terminata la stagione dei tagli e si potenziano i servizi. Resto basito dinanzi ad alcune dichiarazioni che hanno il chiaro intento di strumentalizzare e creare polemiche dove in realtà le polemiche non devono esistere. In questi anni ho evitato di ricordare i disastri prodotti sulla sanità della provincia di Frosinone dalla precedente amministrazione regionale: ora sono costretto, invece, a ricordarlo al consigliere Abbruzzese, silente nell'era dei tagli perpetrati al nostro territorio quando era in maggioranza".

ZINGARETTI: 'DIBATTITO POLITICO SIA CONFRONTO E NON SCONTRO, SOLIDARIETA' A SINDACO RAGGI'

"In tutte le sue forme, il dibattito politico sia confronto e non scontro. Solidarietà al sindaco Raggi". Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

RAGGI, BONAFONI E BIANCHI(SI - SEL): "DIBATTITO POLITICO NON PUÒ SCADERE NEL SESSISMO"

"Esprimiamo la nostra solidarietà alla sindaca Raggi per il titolo offensivo, allusivo e volgare che oggi Libero pubblica in prima pagina. Il confronto e il dibattito politico sono ben altro e non devono scadere nel sessismo, né ledere la dignità delle donne". E' quanto affermano le consigliere regionali di Si - Sel, Marta Bonafoni e Daniela Bianchi.

TORQUATI (PD): SOLIDARIETÀ A SINDACO RAGGI, TITOLO "LIBERO" INDECENTE E CIALTRONE

"Il M5S di fango ne ha sparso tanto. Sempre e in continuazione.

Hanno buttato a caso nomi sui giornali, hanno dato dei "mafiosi" a tutti indistintamente e hanno impostato la loro azione politica sul sospetto e sulla denigrazione dell'avversario politico.

Non per questo il livello deve scendere in questo modo. Il titolo del quotidiano "Libero" di questa mattina è indecente. Oggi, con questa pagina, i giornalisti in questione hanno voluto rimarcare il loro ruolo di "campioni" della cialtroneria, come se il Paese, il giornalismo italiano e Roma ne avesse bisogno.

Solidarietà al Sindaco di Roma Raggi e a tutte le donne.

Spero vivamente che questa vicenda sia da stimolo a tutti, soprattutto a Roma, per ricominciare a parlare di Politica, perché è riguardo alla Politica che il Sindaco di Roma è criticabile. Di più di ogni altro aspetto." Così in una nota Daniele Torquati, Capogruppo PD in Municipio XV.

SKY: REGIONE LAZIO, 'QUESTA MATTINA INCONTRO CON SINDACATI'

"Si è svolto questa mattina un incontro tra la Giunta Regionale, rappresentata dal vicepresidente Massimiliano Smeriglio, dagli assessori al Lavoro, Lucia Valente e alle Sviluppo Economico, Guido Fabiani e i sindacati, relativamente alla situazione della sede Sky di Roma. La Regione Lazio ha espresso preoccupazione per il rischio di perdere un asset di straordinaria importanza nel settore dell'informazione, dell'audiovisivo, con un grave impatto sulla città di Roma che si estenderebbe anche all'indotto. La Regione, oltre a mettere in campo tutte le sinergie con le istituzioni interessate, conferma l'impegno di svolgere un ruolo attivo e convocare già nei prossimi giorni l'azienda sul piano annunciato per illustrare le opportunità e le azioni concrete che la Regione è in grado di mettere in campo nello specifico ambito di pertinenza. Lo scrive in una nota la Regione Lazio.

SKY, BONAFONI (SI - SEL): "CON INCONTRO DI OGGI REGIONE LAZIO CONFERMA RUOLO ATTIVO NELLA VICENDA SKY"

"L'incontro che si è svolto oggi tra il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio, gli assessori al Lavoro e allo Sviluppo Economico e i sindacati, conferma la volontà di questa amministrazione nel voler affrontare e risolvere la vicenda della chiusura della sede romana di Sky.

Bene quindi l'impegno di svolgere un ruolo attivo in questa vertenza, in sinergia con le parti in causa ma non limitandosi ai pur necessari passaggi con le altre amministrazioni, e la decisione di convocare già nei prossimi giorni l'azienda, per illustrare tutte le opportunità e le azioni concrete che la Regione è in grado di mettere in campo.

Come più volte ribadito, facciamo nostre le preoccupazioni emerse anche oggi durante l'incontro in merito al rischio di perdere su Roma un asset strategico nel settore dell'informazione e sulle gravi ricadute non solo sulla vita di centinaia di lavoratori e delle loro famiglie ma anche sul tessuto socio-produttivo di Roma e del Lazio". E' quanto afferma la consigliera regionale di Si - Sel, Marta Bonafoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Buschini: “Neurochirurgia a Frosinone è una certezza”

FrosinoneToday è in caricamento