Mercoledì, 16 Giugno 2021

Serrone, alla città di Maggiora (NO) la nona edizione del Palio delle botti

La 9^ finale Nazionale del Palio delle Botti (da 500 litri cadauna) che si è corsa sulle strade di Serrone è terminata con la nuova vittoria a tavolino di Maggiora (Novara)  su Corropoli (Pescara) retrocessa in unltima posizione per le gravi...

La 9^ finale Nazionale del Palio delle Botti (da 500 litri cadauna) che si è corsa sulle strade di Serrone è terminata con la nuova vittoria a tavolino di Maggiora (Novara) su Corropoli (Pescara) retrocessa in unltima posizione per le gravi scorrettezze commesse dagli spingitori in alcune fasi dell'avvincente gara. Nonostante questo però è stata una gara emozionante dove si sono affrontate a viso aperto ben 9 squadre: Maggiora ( Novara) vincitrice 2014 che ha partecipato di diritto insieme alla squadra di Serrone che ha ospitato la finale Nazionale per proseguire con Refrontolo (TV), Suvereto ( LI), Furore ( SA), Avio (TN) Ghemme ( No), Valdobiatene ( TV), Corropoli ( PE) e Vittorio Veneto ( TV) con i componenti e con i tifosi (circa 800 persone) che hanno riempito tutti gli alberghi della zona e che hanno invaso domenica pomeriggio Piazza Pais nella frazione di La Forma. Bella manifestazione, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale guidata da Natale Nucheli e soprattutto da Gabriele Lolli vice sindaco che si è impegnato in prima persona nell’organizzazione.

Vediamo da vicino la classifica dei 1.500 metri tra salite (Piazza Pais) e discese e via Prenestina, Via De André, via 4 Novembre e poi ancora in salita sulla via Prenestina e conclusione davanti la Farmacia Felli) dove è arrivato Corropoli, (squalificato) seguito da Maggiora (NO) che ha impiegato minuti 6,17; Secondo Refrontolo a 6,17.03; 3° Avio ( Tn) che ha impiegato 6,33 minuti e 50 decimi. Poi via, via tutti gli altri.

E’ stata una gara emozionante soprattutto nel tratto in salita quando le botti si dovevano spingere per farle rotolare e in testa ci sono stati diversi avvicendamenti con Corropoli che è arrivato avanti a tutti ma certamente in modo scorretto (come abbiamo documentato anche noi con le nostro foto).

Comunque al di la del fatto sportivo, perché di gara si tratta, quello che ha certamente vinto su tutto e tutti è stata l’accoglienza che è stata riservata alle squadre, alcune delle quali si sono presentate con i loro sindaci, come nel caso di Maggiora e tutti hanno ringraziato per la stupenda organizzazione. A dare manforte all’amministrazione Comunale di Serrone anche il Presidente della Provincia Avv. Antonio Pompeo, il presidente della XII comunità Montana Achille Bellucci, il Sindaco di Anagni Fausto Bassetta, il Sindaco di Piglio Mario Felli, il Sindaco di Acuto Augusto Agostini, il rappresentante del Comune di Paliano cons. Dott. Ugo Germanò e il rappresentante delle Città del Vino dott. Paolo Corvini

Tutto però era cominciato nella serata di sabato quando in Piazza Pais è stata presentata agli ospiti la Ciammella Serronese, accompagnata con la Passerina del frusinate (vino IGT bianco), poi tutti insieme per la conviviale presso la discoteca I Tronchi dove si sono potuti divertire fino a tarda sera con balli e canti.

La domenica mattina, invece dopo la benedizione dei concorrenti e delle botti da parte di Don Piero, è iniziata la gara per l’assegnazione delle posizioni di partenza (pool position) a cronometro e Refrontolo si è piazzata prima con 1,00.30; 2° Maggiora 1.00.34; 3° Corropoli 1,01.24; 4° Avio 1.02.57; 5° Ghemme 1.02.94; 6°Suvereto 1.03.15; 7° Furore 1.11.62; 8°Vittorio Veneto 1.22.92; 9° Serrone 1.39.74. Poi c’è stata la bella e divertente gara delle donne in piazza Pais e nel pomeriggio tutto è iniziato con la sfilata e con gli bandieratori di Artena che hanno aperto il lungo corteo, seguito dai ragazzi del Palio Ciociaro (raffigurante i costumi della ciociaria nell’800) presieduto da Gianguido Romoli (che poi hanno ballato il saltarello in piazza) e quindi il gonfalone del Comune insieme agli altri sindaci del comprensori e le squadre partecipanti con i loro amministratori e la botte hanno chiuso la sfilata i giudici di gara. Tra gli ospiti anche l’attore Italiano Edoardo Siravo che si è complimentato con il sindaco Nucheli per questa bella manifestazione per la valorizzazione del posto. Il comune di Serrone deve dire grazie alla Presidenza del Consiglio Regionale, alla Camera di Commercio di Frosinone, e alla BCC di Paliano, ma soprattutto ai tanti volontari che hanno contribuito a realizzare questa grande iniziativa che purtroppo non potrà avere seguito, perché il prossimo anno la decima edizione del Palio delle botti, organizzato dalle Città del Vino sarà assegnato ad altro paese partecipante e richiedente.

Sia il sindaco Nucheli che il Vice Sindaco Lolli hanno tenuto in modo particolare a ringraziare: “i collaboratori volontari, perché il tutto si è svolto come una grande festa per tutto il paese e come occasione di promozione per i produttori locali e di tutto il comprensorio ed i grandi sponsor, perché senza di loro non sarebbe stato possibile fare nulla”. Eccezionale speaker della giornata la Consigliera Comunale Antonietta Damizia che si è "introdotta" nella diretta di Radio Onda Libera.

Giancarlo Flavi. Video Filippo Rondinara

Si parla di

Video popolari

Serrone, alla città di Maggiora (NO) la nona edizione del Palio delle botti

FrosinoneToday è in caricamento