Nord CiociariaToday

Serrone, consegnata a due novelli sposi Alem e Stefania "la casa della divina provvidenza”

"Con l’amore di Dio ci si può fidare. Quando manca la fede si perde anche la speranza". Con queste parole Don Primo Martinuzzi ha benedetto la Casa della divina Provvidenza, consegnata a due giovani sposi della Comunità dello Spirito Santo e...

Serrone, consegnata a due novelli sposi Alem e Stefania "la casa della divina provvidenza”

"Con l’amore di Dio ci si può fidare. Quando manca la fede si perde anche la speranza". Con queste parole Don Primo Martinuzzi ha benedetto la Casa della divina Provvidenza, consegnata a due giovani sposi della Comunità dello Spirito Santo e dell’Immacolata sua sposa di Serrone.

Così, in memoria della signora Maria Antonietta Zucco in De Simone, i giovani sposi Stefania Vannelli di Palestrina e Alem Melluzzi di Roma (di origine etiope) che si sono conosciuti proprio a Serrone, hanno ricevuto in dono un bellissimo “nido d’amore” in via delle Muffole sul Monte Scalambra. Autorevoli testimoni il Sindaco Natale Nucheli, il vice Sindaco Gabriele Lolli e l’assessore Bruno Pagliaro. Casa, prima benedetta dal Parroco e poi consegnata ai novelli sposi dal Sig. De Simone i quali hanno passato la loro prima notte in questa graziosa abitazione tra gli elci marini. Nei prossimi giorni i due partiranno per il viaggio di nozze. Da qui potranno ammirare il mare di Nettuno e un panorama mozzafiato e respirare aria finissima tra gli scoiattoli che si annidano nel bosco, diventando di fatto amici di questi graziosi animali.

In mattinata, la cerimonia religiosa, però, si era svolta nella chiesa di San Pietro Apostolo a Serrone dove il parroco don Primo ha avuto parole di elogio e di incoraggiamento per la giovane coppia (entrambe sfortunatamente sono senza lavoro) e ha ricordando quando sia grande la fede nel Signore e soprattutto nell’Immacolata Concezione.

Poi tutta la comunità e i parenti degli sposi sono andati pranzo nuziale sotto la Parrocchia di San Giuseppe a Paliano anche questo realizzato ad opera della fede in Dio poi tutti sul Monte Scalambra dove il Sig. Bruno De Simone, vedovo della signora Zucco (deceduta nel settembre scorso) ha consegnato le chiavi della casa ai novelli Sposi tra la commozione generale e la benedizione del Parroco.

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento