Nord CiociariaToday

Serrone, il paese in fermento per i tanti cantieri aperti

Scuole, acqua, fogne, viabilità e cimitero: molti gli interventi in corso in questi giorni 

natale-nucheli-3

Scuole, acqua, fogne, viabilità e cimitero: molti gli interventi in corso in questi giorni

Fermento a Serrone, in questi giorni, per i numerosi cantieri aperti con i quali si sta intervenendo in diversi settori ed in diversi punti del paese. Mentre si avviano a conclusione i lavori alla scuola dell'infanzia (che lunedì 26 riprenderà regolarmente le lezioni), proseguono a pieno ritmo gli interventi sulla pubblica illuminazione che interessano la Longara e le Pantana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Oltre a questi, realizzati direttamente dal Comune, sono finalmente partiti anche gli interventi sulla rete idrica (per sostituzione delle condotte più malandate) a San Quirico, via Merago e sulla via Prenestina, e per la fognatura in via IV Novembre, via Enrico Berlinguer e via Forese, opere fondamentali per il paese che Acea sta realizzando a seguito dell'inserimento degli stessi nel piano degli investimenti richiesto e ottenuto dal l'Amministrazione comunale.

Mentre si avvia a conclusione la realizzazione dei 90 nuovi loculi al cimitero comunale, da oggi Astral ha iniziato ad asfaltare il tratto di Prenestina che va dal centro di La Forma ai confini con Piglio, anche in questo caso un'opera fortemente voluta dall'Amministrazione ed ottenuta grazie alla stretta collaborazione tra il Comune e l'Astral.

"Sì tratta di tutte opere fondamentali - commenta il sindaco Natale Nucheli - che arrivano a conclusione di un iter lungo e complesso, che parte dalla programmazione attenta e mirata alle problematiche del paese e dalla capacità a relazionarsi con gli enti Sovracomunali. Gli interventi più consistenti in programma restano comunque quelli finanziati dalla Regione per la messa in sicurezza della delegazione comunale e della scuola elementare, 750 mila euro ciascuno di cui ringraziamo la Regione Lazio. Qualcuno obietta che con quei fondi si potrebbero fare cose diverse ma, purtroppo, non è così che funziona e chi lo sostiene è evidente che non ha chiaro cosa significhi amministrare un paese"..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento