Nord Ciociaria

Serrone, il 19 si inaugura una piazza intitolata a Mons. Mario Proietti Conti

L’amministrazione Comunale di Serrone  ha deliberato l’istituzione della piazza antistante la Chiesadi San Pietro,   da dedicare a Mons .Mons. Mario Proietto Conti, parroco per moltissimi anni, deceduto nel lontano 1988.

L'amministrazione Comunale di Serrone ha deliberato l'istituzione della piazza antistante la Chiesadi San Pietro, da dedicare a Mons .Mons. Mario Proietto Conti, parroco per moltissimi anni, deceduto nel lontano 1988.

Ad inaugurare la piazza Sua Em.za il Cardinale Darìo Castrillòn Hoios ( cittadino Onorario di Serrone), peraltro consacrato cardinale il giorno in cui moriva proprio Mons. Mario, che lo stesso Cardinale aveva conosciuto di persona, quando era arcivescovo e alla guida della Prefettura del Congregazione per il clero in Vaticano.

A 15 anni di distanza dunque, il Cardinale che ama tanto Serrone, perché gli ricorda le sue campagne del paese natale della Colombia, torna a Serrone per un evento la cui presenza però sarà molto limitata, perché impegnato nei festeggiamenti natalizi del Vaticano.

Ad organizzare questa cerimonia non poteva che essere il parroco della Parrocchia San Pietro Aposto, Don Primo Martinuzzi, che ha scritto anche un libro su Mons. Mario e che ha ritrovato anche dei particolari documenti nella casa privata dell'ex parroco, che aveva avuto la fortuna di benedire la prima edizione del Presepe Etnografico a Grandezza Naturale, realizzato con i costumi donati dai Serronesi dello scenografo Santi Migneco e la direzione artistica del M° Toni Rossati. ( ancora oggi reinstallato e visitabile notte e giorno) .

Per l'occasione infatti alle ore 15 presso, di giovedì 19, alla sala parrocchiale è prevista anche una tavola rotonda, poi alle ore 16 inaugurazione della Piazza e alle ore 17la SantaMessanella Chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Mons. Mario, prima di morire aveva lasciato un testamento spirituale nel quale vi è scritto " "Pensate a Salvarvi! Quanto è breve la vita! Amate l'Eucarestia, il Cuore di Gesù e la cara Madre Maria!... Gesù al Tuo Cuore, consacro il mio popolo. Maria Madre Buona, aiuta tutti". Sono queste alcune frasi che don Primo ha estrapolato dal testamento di Mons. Mario, che è stato il prete che ha voluto l'istituzione delle scuole Medie in paese, che oggi è Istituto Comprensivo.

Molto interessante anche il libro scritto, attraverso la ricerca di documenti che sarà nuovamente presentatato in occasione della Tavola rotonda.

Giancarlo Flavi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serrone, il 19 si inaugura una piazza intitolata a Mons. Mario Proietti Conti

FrosinoneToday è in caricamento