Nord CiociariaToday

Sora, in bilico sul viadotto salvato dalla Polizia e Vigili del Fuoco

Il tempestivo intervento degli uomini del Commissariato di Sora ha impedito che l’uomo precipitasse nel vuoto. Si è sfiorata la tragedia questa mattina sulla superstrada Avezzano Sora.

Il tempestivo intervento degli uomini del Commissariato di Sora ha impedito che l’uomo precipitasse nel vuoto. Si è sfiorata la tragedia questa mattina sulla superstrada Avezzano Sora.

Erano circa le 11 quando un equipaggio della Volante del Commissariato di Sora viene allertata per un incidente stradale.

Sul posto gli agenti della Polizia di Stato trovano un autoarticolato con targa ungherese ribaltato sulla carreggiata in direzione Cassino/Avezzano con la cabina posta a precipizio su un viadotto alto oltre sessanta metri.

Dentro la cabina, incastrato, vedono il conducente, un quarantenne di nazionalità ungherese.

Immediatamente i poliziotti chiedono l’intervento dei Vigili del Fuoco e del 118 ed il supporto della Polizia Stradale e dei Carabinieri per le operazioni di viabilità sull’arteria viaria.

Il forte vento che da ventiquattro ore sferza tutta la provincia di Frosinone e che, quasi probabilmente è stato la causa dell’incidente, rende ancora più difficoltose le operazioni.

I poliziotti operano insieme ai Vigili del Fuoco e riescono a portare in salvo l’uomo che viene subito trasportato presso il locale ospedale ed affidato alle cure dei sanitari.

FROSINONE, ATTIVITÀ DI PREVENZIONE DELLA POLIZIA DI STATO SUL TRASPORTO MERCI SEQUESTRATI APPARECCHI PER ALTERARE I TEMPI DI GUIDA

Nell’ambito dei servizi di prevenzione diretti al controllo sulla legalità nel settore dell’autotrasporto, anche su richiesta delle relative associazioni di categoria, nei decorsi giorni pattuglie della Polizia Stradale di Frosinone procedevano al fermo ed al controllo di diversi autoarticolati.

Nel dettaglio su alcuni di essi, venivano rilevati alcuni congegni atti ad interrompere il corretto flusso dei dati sui cronotachigrafi installati a bordo dei veicoli, necessari per l’analisi dei tempi di guida e di riposo degli autisti.

In particolare il più “evoluto” tra quelli scoperti era dotato di un telecomando con 4 pulsanti colorati che azionato, mandava un impulso ad un sensore andando così ad alterare la validità dei dati registrati.

Ai trasgressori venivano quindi comminate sanzioni di 1.696 euro cadauna, e decurtati 10 punti sulla patente che veniva anche ritirata per tre mesi.

Le apparecchiature ed i magneti venivano poste sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Colleferro, passata l’euforia per Amazon e Leroy Merlin, arrivano i licenziamenti ed i dubbi sulla sostenibilità ambientale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento