Nord CiociariaToday

Sora, tentano un furto e speronano l’auto dei carabinieri per fuggire a piedi

Questa notte, intorno alle ore 03:00, giungeva presso la centrale operativa della Compagnia di Sora la segnalazione di un tentativo di furto in un’abitazione del luogo da parte di soggetti fuggiti a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata.

Questa notte, intorno alle ore 03:00, giungeva presso la centrale operativa della Compagnia di Sora la segnalazione di un tentativo di furto in un’abitazione del luogo da parte di soggetti fuggiti a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata. Immediatamente veniva predisposto un dispositivo di controllo stradale nella zona interessata e, nell’ambito dei citato servizio, alle successive ore 04:00 una pattuglia della Stazione di Isola del Liri, in via Madonna della Figura, intimava l’”Alt” ad un’autovettura Golf il cui conducente, alla vista dei militari, accelerava repentinamente tentando di investirli. Grazie alla loro prontezza i due Carabinieri evitavano di essere investiti, mentre l’auto militare veniva urtata violentemente nella parte anteriore precipitando nella sottostante scarpata. Dopo l’impatto i malviventi abbandonavano il veicolo riuscendo a dileguarsi nelle campagne circostanti, mentre uno dei due militari rimaneva lievemente ferito dopo essersi lanciato oltre la sede stradale per sottrarsi al tentativo di investimento. A seguito di successivi accertamenti l’auto utilizzata dai malviventi risultava essere stata asportata poco prima in Sora ed al riguardo sono in corso accertamenti tecnici sui materiali rinvenuti all’interno della stessa utili al proseguo delle indagini ed all’individuazione dei responsabili.

FROSINONE, DENUNCIATO UN CITTADINO PER PORTO INGIUSTIFICATO DI ARMI IMPROPROPRIE

I Carabinieri del NORM della Compagnia di Frosinone, deferivano in stato di libertà un 64enne del luogo, già censito, per porto ingiustificato di armi. Il predetto, durante un controllo a seguito di una lite, veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico di genere proibito, sottoposto a sequestro. Gli stessi militari segnalavano per detenzione di stupefacenti per uso personale un 20enne di Veroli e un 24enne di Boville Ernica, trovati in possesso di grammi 0,20 ciascuno di sostanza stupefacente del tipo cocaina, contestualmente sottoposta a sequestro.

- Sempre durante la scorsa nottata, i Carabinieri della Stazione di Frosinone, deferivano in stato di libertà un 66enne di Alatri, già censito, per porto ingiustificato di armi. L’uomo, sottoposto a perquisizione personale in una via del capoluogo, veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico di genere proibito, sottoposto a sequestro.

VEROLI, DENUNCIATE DUE PERSONE DI REGGIO EMILIA PER TRUFFA D’AUTO D’EPOCA

I Carabinieri della Stazione di Veroli, a conclusione di attività info-investigativa intrapresa a seguito della denuncia sporta da un 36enne del luogo, deferivano in stato di libertà due persone residenti nella provincia di Reggio Emilia e Modena, per truffa aggravata in concorso. I militari operanti, accertavano che i predetti in tempi diversi, con artifizi e raggiri si facevano accreditare su delle carte Poste Pay a loro intestate, la somma totale di euro 350 quale acconto per l’acquisto di un auto d’epoca, di fatto mai consegnata al denunciante.

CASSINO, CONTROLLI SANITARI NEI NEGOZI DI TATUAGGI E PIERCING MULTATI ALCUNI ESERCIZI

Nella giornata di ieri, nell’ambito di predisposti servizi tesi a prevenire reati contro la salute pubblica, i Carabinieri della Compagnia di Cassino, unitamente al competente Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Latina, procedevano al controllo di due laboratori di tatuaggi e piercing siti nella città martire.

Nel corso del controllo, all’interno di una delle due attività, i militari sottoponevano a sequestro amministrativo 8 confezioni da 120 ml di pigmenti per tatuaggi in parte già utilizzate, poiché trovate prive delle indicazioni in lingua italiana e la garanzia di sterilità, motivo per cui veniva elevata una sanzione amministrativa pari ad euro 1032.

Nell’altro laboratorio oggetto del controllo, i militari riscontravano la mancanza dei previsti cartelli di divieto di fumo, per la quale veniva elevata una sanzione amministrativa pari ad euro 440.

Entrambi i laboratori venivano segnalati all’ASL di Cassino, per la riscontrata mancanza di requisiti strutturali e organizzativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento