Nord CiociariaToday

Trivigliano, un albero in ricordo di Hallel Yaffa Ariel

L'amministrazione comunale di Trivigiano di concerto con la Fondazione Levi Pelloni ha voluto ricordare Hallel Yaffa Ariel, la ragazzina ebrea (2003-2016) uccisa da un terrorista islamista palestinese, con la messa a dimora di un albero di ulivo...

Ariel 8

L'amministrazione comunale di Trivigiano di concerto con la Fondazione Levi Pelloni ha voluto ricordare Hallel Yaffa Ariel, la ragazzina ebrea (2003-2016) uccisa da un terrorista islamista palestinese, con la messa a dimora di un albero di ulivo nel Giardino della Pace intitolato a padre Angelo Di Meo, missionario in Birmania. Aveva 13 anni Hallel Yaffa Ariel, l’ultima giovanissima vittima israeliana del terrorismo palestinese. La sera prima dell’attentato, aveva partecipato a un grande spettacolo a Kiryat Arba. Ballato insieme alle sue coetanee. Poi era tornata a casa, nel suo letto, con l’idea di partecipare la sera seguente al pijama party organizzato con gli amici. “Mia figlia stava dormendo, felice, serena. Arriva un terrorista a Kiryat Arba, si avvicina al suo letto e la uccide”, la testimonianza della madre Rina Ariel, che tra le lacrime ha raccontato dell’attacco terroristico che le ha portato via sua figlia Hallel. Ad uccidere la bambina mentre era nella sua casa a Kiryat Arba (insediamento in Cisgiordania, nei pressi di Hebron), un giovane terrorista palestinese, di soli quattro anni più grande di Hallel.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Ennio Quatrana ha parlato di pace ed accoglienza, parole raccolte dall'assessore alla cultura Attilio Caponera e da Giovanna Napolitano presidente della Fondazione Levi Pelloni. Presenti oltre a numerosi cittadini lo storico Pino Pelloni, Adele Di Sparti Cera, delegata per la Siciia della Fondazione Levi-Pelloni, il vice sindaco Gianluca Latini, e gli assessori e consiglieri Francesco Bonanni, Salvatore Pitocco, Romano Cinti, Ivan Quatrana e Bruno Quatrana. Don Alessandro Pietrogiacomi ha benedetto l'albero unitamente alle preghiere ebraiche recitate da Pino Pelloni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento