Giovedì, 28 Ottobre 2021
Nord Ciociaria

Umberto Eco ospite a Roccasecca in occasione dei festeggiamenti tomistici

Nella giornata di sabato 14 Marzo 2015 a Roccasecca nella chiesa dedicata a San Tommaso d’Aquino si è tenuta la Conferenza Internazionale “Dai primi agli ultimi giorni di Tommaso D’Aquino” e la premiazione di Umberto Eco, con l’onorificenza...

Nella giornata di sabato 14 Marzo 2015 a Roccasecca nella chiesa dedicata a San Tommaso d'Aquino si è tenuta la Conferenza Internazionale "Dai primi agli ultimi giorni di Tommaso D'Aquino" e la premiazione di Umberto Eco, con l'onorificenza dedicata che il Comune assegna alle personalità che hanno contribuito alla divulgazione del pensiero del patrono della città.

A questo evento, promosso dall'Assessorato alla cultura e dal Centro Studi Fossanovesi "Tommaso D'Aquino", hanno partecipato molte personalità importanti, come il prefetto di Frosinone, il professor Minnucci Presidente del Centro Studi, il Professor Pagliaroli, il professor Pilatti dell'università di Udine, il professor Pandolfi, filosofo e docente all'Università di Roma e la professoressa Rasanen dell'Università di Turku in Finlandia, i quali sono, a turno, intervenuti esponendo numerosi studi agiografici e storici sulla figura di San Tommaso, coinvolgendo i numerosi presenti, i giornalisti e le persone che intervenute dall'intera provincia per assistere alla conferenza e per ammirare un grande scrittore-filosofo come Umberto Eco, che si laureò in filosofia a Torino proprio con una tesi su Tommaso D'Aquino.

La conferenza è stata aperta da Alessandro Marcuccilli, Assessore alla cultura del Comune di Roccasecca, il quale ha spiegato l'importanza del Centro studi, la sua nascita circa 10 anni fa e di come è stato ideato questo Convegno Internazionale, il 20 Settembre 2014, a quasi quarant'anni dalla morte di Papa Pio VI, promulgatore delle idee di Tommaso. Successivamente la parola è passata al Presidente del Centro studi, il Professor Minnucci dell'Ateneo di Siena, il quale ha elaborato alcune riflessioni prendendo spunto da alcune pagine di S. Tommaso, "l'uomo solo è imperfetto senza la comunità" e da alcune pagine da scritti del professor La Pila sulla seconda guerra mondiale, le quali esponevano un pensiero molto simile a quello di Tommaso. Poi ha continuato con alcune riflessioni personali parlando dell'universalità dei diritti e di come il diritto e la teologia hanno saputo cooperare e di come Tommaso ne sia uno dei massimi esponenti. Un'ultima riflessione è stata fatta sul ruolo dei numerosi monasteri benedettini che hanno segnato la storia di queste terre.

Successivamente la parola è andata al professor Andrea Piatti dell'università di Udine, il quale ha esposto le informazioni biografiche su San Tommaso divise in "essere santo" e "essere giovane" da parte del santo. Il professor Piatti si è basato sulla biografia scritta da Gugliermo Di Tocco, il quale si è a sua volta basato sulle testimonianze di quattro fonti, Gerardo di Frachet, Tommaso di Cantimpré, Tolomeo da Lucca e Bartolomeo di Capua, i primi tre tutti domenicani. Altri contributi importanti sono stati forniti dal professor Tilatti dell'Università di Udine che ha basato il suo intervento su "Agiografia e biografia: qualche nota sulla giovinezza di Tommaso D'Aquino". A seguire, il professor Pandolfi, del Pontificio Ateneo Regina Apostolorum che ha argomentato su "Tommaso: i risultati speculativi dei due periodi parigini e dei due periodi italiani". "Dante Alighieri e Tommaso D'Aquino nei versi 67-69 del XX canto del Purgatorio", è stato l'intervento del professor Pagliaroli. A Conclusione, la professoressa Rasanen dell'Università di Turku, con la sua relazione su "Il corpo senza pace di Tommaso D'Aquino e la tradizione letteraria agiografica cistercense-domenicana".

La conferenza si è chiusa con l'intervento dell'ospite d'onore Umberto Eco premiato con l'onorificenza dedicata che viene assegnata, secondo la tradizione, alle persone che hanno contribuito all'espansione della conoscenza e alla diffusione del pensiero di Tommaso.

Infine la seconda parte del programma si è svolto nella località di Fossa nuova, dove è venuto a mancare il Santo con una visita alla sua antica dimora.

Davide Riccardi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umberto Eco ospite a Roccasecca in occasione dei festeggiamenti tomistici

FrosinoneToday è in caricamento