Nord CiociariaToday

Vico nel Lario, al premio “amo la mia terra” a Gianfranco Rossi e Aldo Cicinelli

Nell’antico Borgo Ernico di Vico nel Lazio alla presenza di un folto pubblico,  si è tenuta la 8 edizione del Premio Vico “Amo la mia Terra”, organizzato dal Comune di Vico nel Lazio e dall’omonimo comitato composto da Piero Costantini, Dario...

Premio a Rossi (2)

Nell’antico Borgo Ernico di Vico nel Lazio alla presenza di un folto pubblico, si è tenuta la 8 edizione del Premio Vico “Amo la mia Terra”, organizzato dal Comune di Vico nel Lazio e dall’omonimo comitato composto da Piero Costantini, Dario Graziani, Sara Battisti e Massimo Ciullo, con la collaborazione di Filippo Rondinara e Roberto Antonucci,

Premio a Cicinelli

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

patrocinato dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Frosinone, dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Frosinone, dalla Camera Penale di Frosinone, dalla Associazione Integra Onlus. E’ stato conferito il Premio all’imprenditore Gianfranco Rossi, il quale ricevendo il premio con un calorosissimo applauso e una standing ovation, da parte di tutti i presenti, si è commosso fino al punto di riuscire a dire Grazie a tutti voi, perché Gianfranco per il paese non è solo un imprenditore ma è un Istituzione in qualsiasi emergenza di qualsiasi genere è sempre disponibile ad aiutare tutti i cittadini con la sua attività. Gianfranco infatti è titolare di un notissimo Panificio e socio della Olivicola degli Ernici – Frantoio culturale nato con l’idea di valorizzare la coltura dell’ulivo di cui è ricco il territorio di Vico nel Lazio nell’intento anche di recuperare gli uliveti abbandonati del Paese. Gianfranco Rossi insieme ai soci della Olivicola ha restaurato il vecchio frantoio medioevale del paese risalente all’anno 1100 dando vita al Museo dell’Olio “Pietro Capriati”. E’ stato, altresì premiato il Dott. Aldo Cicinelli, già Sopraintendente per il Patrimonio Storico ed artistico di Perugia, Arezzo ed Urbino che con le sue opere letterarie legate a Vico nel Lazio ha regalato uno spaccato scientifico di vita epocale scavata fra le pieghe della storia del borgo ernico, contribuendo a recuperare e a far conoscere aspetti e caratteri, originali e meno noti, di un passato locale di grande forza suggestiva. Sono stati consegnati attestati di benemerenza e targhe ricordo ai giovani concittadini Sabrina Pelloni, Stefano Costantini e Sara Battisti che si sono laureati con il massimo dei voti. Attestato di ringraziamento per la partecipazione al Dott. Ing. Marco Lisi Turriziani che attualmente lavora presso la European Space Agency in Olanda, nel Direttorato Galileo e Navigazione supportando anche come consulente speciale il Direttore Esecutivo della Europea GNSS Agency di Praga. Inoltre è stato consulente speciale del Presidente della Commissione Europea Antonio Tajani. Attestato di ringraziamento a Roberto Fiorini e Aurelio Spaziani che hanno scritto il libro: “mparate da mi ca i non campe sempre” hanno trasmesso l’orgoglio di essere ciociari con la conservazione delle tradizioni che passano attraverso la lingua dialettale. Il bellissimo libro oltre che esaltare espressioni dialettali della nostra vita quotidiana narra storie che ricalcano la semplicità del vivere quotidiano della nostra terra, concludendo le singole storie con espressioni di saggezza popolare. E’ intervenuto anche il giornalista, editorialista e direttore di testate Amedeo Di Sora, già autore del vocabolario del dialetto ciociaro. Attestato di ringraziamento all’Avv. Emiliano Tersigni che con il suo ultimo libro “La montagna ciociara tra valorizzazione e speculazione” ha contribuito ad affrontare il tema importantissimo della conservazione del patrimonio naturale e con riferimento alla stazione sciistica di Campocatino e alla sua gestione ha ricordando l’illustre figura di Augusto De Medici. Il Comitato Organizzatore ha pubblicamente ringraziato i ragazzi extracomunitari stanziati sul territorio che hanno dato un prezioso aiuto per i preparativi dell’evento. L’emozionante serata, condotta da Massimo Ciullo e da Sara Battisti, è stata allietata anche dalle stupende esibizioni del noto soprano Orietta Manente, del cantante Marco Protani e del Gruppo Folk Le 25 Torri. Non sono mancati i ringraziamenti del Sindaco di Vico nel Lazio Cav. Claudio Guerriero sia agli organizzatori che a tutte le associazioni che operano sul territorio per il loro impegno ma un particolare saluto che ha attestato la bellezza e il piacere di aver partecipato all’evento l’Assessore alla Regione Lazio Mauro Buschini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento