rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Nord Ciociaria

Vico nel Lazio, paese in festa per la prima messa di Don Mattia Pica

Un paese in festa. C’era tutta la gente di Vico: autorità religiose e civili, le Confraternite, le associazioni, il gruppo folk, la banda musicale, una folla di fedeli.

Un paese in festa. C'era tutta la gente di Vico: autorità religiose e civili, le Confraternite, le associazioni, il gruppo folk, la banda musicale, una folla di fedeli.

Omaggio del Sindaco

Prima Messa a Vico di Don Mattia, nella Chiesa benedettina di Santa Maria, ai piedi della Madonna del S. Rosario. Hanno concelebrato: don Gigino, parroco di Vico; don Cristoforo, parroco in Alatri; don Edoardo, parroco di Guarcino.

Don Mattia è un "fratello" della Confraternita della Madonna del S. Rosario sin dalla fanciullezza: nel colloquio con la Madonna, egli ha maturato la vocazione sacerdotale. Formatosi nel Pontificio Seminario Maggiore di Roma, da papa Francesco è stato ordinato presbitero in San Pietro domenica 7 maggio. Alle undici di domenica 14 maggio, un lungo corteo si è snodato dalla casa paterna del nuovo sacerdote fino a Santa Maria. Apriva il Gruppo folk "Le venticinque torri", poi tutte le Confraternite del paese, la banda musicale, quindi don Mattia con i sacerdoti, infine i familiari e tanta, tanta gente. Don Mattia ha voluto celebrare nella Chiesa di Santa Maria, perché in quel luogo si è sentito "chiamato" e davanti alla Madonna ha maturato la sua decisione di mettersi al servizio del Signore e dei fratelli. All'omelia, don Gigino, con parole semplici ed evangeliche, ha attratto l'attenzione dei partecipanti ed ha prodotto commozione. Al termine della Messa gli omaggi a Don Mattia: tramite Don Gigino le parrocchie di Vico hanno offerto una talare e una icona dell'artista Cesare Devoto; tramite il sindaco Claudio Guerriero, la cittadinanza ha offerto un set con tutto l'occorrente per celebrare la Messa; tramite il Priore Antonio Rossi, la Confraternita della Madonna del Rosario ha offerto una casula mariana, con davanti il simbolo della Madonna. La celebrazione si è conclusa con abbracci e bacio delle ora "sante mani" del novello sacerdote. Fuochi d'artificio e tutti a pranzo con Don Mattia al Cimintorio. Una giornata di festa, una giornata di profonda spiritualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vico nel Lazio, paese in festa per la prima messa di Don Mattia Pica

FrosinoneToday è in caricamento