SoranoToday

Ceccano, Caligiore: per la nostra città il Gal é il passato mentre l’Iti e’ il futuro

“Ognuno è libero di credere allo sviluppo futuro della sua comunità, come meglio desidera! Se per alcuni il G.A.L. continua ad essere lo strumento ideale, per la nostra Amministrazione lo è l’Intervento Territoriale Integrato, meglio noto come I.T...

Roberto Caligiore

“Ognuno è libero di credere allo sviluppo futuro della sua comunità, come meglio desidera! Se per alcuni il G.A.L. continua ad essere lo strumento ideale, per la nostra Amministrazione lo è l’Intervento Territoriale Integrato, meglio noto come I.T.I. In armonia, infatti, con la Politica di Coesione 2014-2020 dell’Unione Europea, siamo convinti che questo strumento possa consentire a Ceccano di implementare politiche e strategie di autentico sviluppo territoriale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I G.A.L. sono nati per lo sviluppo rurale, abbracciano territori presenti anche su più provincie e con peculiarità territoriali diverse, mentre la complessità di Ceccano va governata con approcciin linea con le caratteristiche del suo ambiente, introducendo nuovi strumenti di integrazione che possono essere utilizzati per attivare praticabili strategie territoriali sul campo, mettendo in relazione obiettivi tematici individuabili. Un esempio basterà a spiegare: cosa c’entra un comune montano e magari dissestato con le caratteristiche del tutto diverse del nostro territorio? I G.A.L., per quanto importanti, non sono certo la panacea, anche perché visto il motivo per cui sono nati – e cioè lo sviluppo rurale - non rispecchiano le esigenze di crescitadella nostra comunità. Il nostro territorio ha bisogno di strumenti operativi sussidiari e per questo motivo, nonostante potremmo comunque aderire ad un G.A.L., stiamo valutando una diversa prospettiva – appunto l’I.T.I. –che aprirebbe scenari sicuramente più praticabili per assicurarsi finanziamenti per il PSR, per i fondi sociali europei e comunque per uno sviluppo territoriale di tipo partecipativo equindi con investimenti territoriali integrati. Fare valutazioni diverse rispetto al passato, significa accettare opportunità innovative e meccanismi flessibiliproprio per la riformulazione di risposte alle diverse esigenze del nostro territorio. Rispetto al G.A.L., l’I.T.I.oggi fornisce elasticità soprattutto per quanto concerne la progettazione di programmi operativi e consente l’implementazione efficiente di azioni integrate mediante finanziamenti addirittura semplificati. La Ceccano che vogliamo per il futuro, è totalmente diversa da quella programmata dagli Amministratori del passato, per questo sosteniamo, sicuramente ancora una volta primi in provincia, questo indirizzo amministrativo, visto che le disposizioni riguardanti l’I.T.I.promuovono l’uso integrato di fondi, hanno la potenzialità di portare a un risultato globale migliore a parità di investimento pubblico, assicurano flussi di fondi dall’inizio offrendo maggiori certezzee rappresentano uno strumento concepito per un approccio allo sviluppo basato sul territorio e, pertanto, in grado di aiutare a sbloccare il potenziale non pienamente sfruttato a livello locale di tutta la nostra comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento