rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Ceccano

Ceccano e Avignone, sempre più stretti i legami tra le due città

Avignone e Ceccano sono uniti da una grande storia: il card. Annibaldo è stato uno dei personaggio più importanti di questa città, a lui dobbiamo lo splendido edificio che oggi ospita la Mediatheque Ceccano,  ha rappresentato le esigenze della...

Avignone e Ceccano sono uniti da una grande storia: il card. Annibaldo è stato uno dei personaggio più importanti di questa città, a lui dobbiamo lo splendido edificio che oggi ospita la Mediatheque Ceccano, ha rappresentato le esigenze della pace nella Guerra dei Cent'anni come ambasciatore sia presso gli Inglesi che i Francesi, è stato rettore alla Sorbonne,

legato al giubileo del 1350. Nel suo nome possiamo rinforzare i legami che già come scuola da tanti anni tessete tra Avignone e il vostro territorio: siate voi i prosecutori di questi legami che devono diventare sempre più forti fra le due comunità. Così l'assessore Montaignac, delegato del sindaco di Avignone per ricevere gli studenti del Liceo per il vin d'honneur nella Salle des Fetes della Mairie, ha rivolto il suo saluto agi allievi del Liceo, giovedì 22 ottobre, esortandoli a rinforzare i legami storici e culturali fra le due città. Prima della Mairie, gli allievi avevano visitato la Livrée Ceccano, la seconda biblioteca di Francia, abitazione del cardinale Annibaldo dal 1316 fino alla sua morte nel 1350. La Livrée ha mantenuto il suo nome perché è la più importante delle residenze cardinalizie rimaste ad Avignone tanto che la città ha voluto farla diventare la sede della sua mediateca. Sulle pareti della Livrée sono affrescati gli stemmi dei Conti di Ceccano, oggi stemma del Liceo, quelli della famiglia della madre di Annibaldo, Perna Stefaneschi, e l'arme del cardinale, oggi stemma del Comune di Ceccano e gli allievi hanno potuto comprendere la potenza dei de Ceccano, la loro importanza nella storia dei secoli XIII e XIV e soprattutto il mecenatismo di Annibaldo, amico di Petrarca, che gli scrive una delle sue lettere familiari, e di Simone Martini che lo ritrane nell'affresco della lunetta del duomo, oggi al Palazzo dei Papi, che gli allievi hanno visitato nel pomeriggio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceccano e Avignone, sempre più stretti i legami tra le due città

FrosinoneToday è in caricamento