menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniela Bianchi

Daniela Bianchi

Ceccano,  il Liceo Scientifico presenta la sua esperienza a Smart education

La scuola è  il più formidabile incubatore di sviluppo. E’ qui che bisogna partire, per investire per offrire le migliori condizioni di crescita alle aspettative e ai sogni di ragazze e ragazzi.-

La scuola è il più formidabile incubatore di sviluppo. E' qui che bisogna partire, per investire per offrire le migliori condizioni di crescita alle aspettative e ai sogni di ragazze e ragazzi.-

Questo il messaggio che la consigliera Regionale Daniela Bianchi rivolge agli studenti e agli insegnati del Liceo Scientifico di Ceccano che oggi, ospiti della Città della Scienza di Napoli, racconteranno la loro esperienza di innovazione legata alla scuola nel Convegno del GARR sulla banda ultralarga. Il progetto presentato si chiama "Edunet" e collega l'istituto di Ceccano alla linea ultraveloce "Garr" dell'Università di Cassino grazie ad un innovativo ponte radio. Un'azione finanziata dalla Regione Lazio e nata dalla collaborazione tra i ricercatori dell'Università, aziende locali e il liceo di Ceccano. Una rete destinata ad estendersi anche ad altri istituti scolastici e che permetterà di sfruttare appieno nuove tecnologie legate alla didattica, come l'insegnamento a distanza, le video conferenze e i registri elettronici.

La Regione è al fianco di questi giovani, con il sostegno a questo importantissimo progetto grazie al bando "On Demand" e con altre decisive azioni. La nuova programmazione Ue 2014-2020 prevede delle azioni specifiche per l'ammodernamento di strutture, strumenti e metodi legati al mondo della scuola che coinvolgerà circa 3000 istituti. Sul fronte delle infrastrutture leggere, sempre con la Programmazione UE, entro il 2020 tutto il territorio laziale sarà coperto dalla banda ultra-larga grazie al progetto "Programma Lazio 30Mega"

La diffusione della cultura è un altro strumento per la crescita della nostra Regione: Con "Io Scrivo" (in corso di apertura) e "Io Leggo" si vuole sostenere la diffusione della letteratura anche attraverso le nuove forme di comunicazione. "New Book" e "Cultura Futura" sono invece i bandi aperti rivolti a giovani creativi under 35 con progetti imprenditoriali legati allo sviluppo di prodotti tecnologici per la diffusione di contenuti editoriali ed eventi culturali in tutto il Lazio.

Alla base di tutto però rimane l'idea di dare le stesse condizioni di accesso allo studio e alla cultura ad ogni giovane cittadino del Lazio. Per questo, abbiamo deciso di destinare 6,2 milioni di euro con cui la Regione aiuterà 55 mila famiglie per l'acquisto dei libri di testo dei ragazzi che nell'anno scolastico 2014/2015 frequenteranno le classi degli istituti superiori di I e II livello statali e paritarie del Lazio.

Investire nella scuola e nel talento dei nostri giovani significa soprattutto credere che la risorsa più importante si trovi nelle menti e nelle azioni di una nuova generazione che si affaccia al mondo. E sostenere questa idea con le azioni concrete.

Rivolgo i miei complimenti al preside del Liceo di Ceccano Concetta Senese, ai docenti e ai tanti studenti presenti oggi alla città della Scienza. Insieme all'Università di Cassino e sostenuti dalla Regione Lazio stanno portando avanti un'iniziativa all'avanguardia a livello nazionale e che mostra tutta la vitalità della scuola pubblica italiana, nonostante le tante difficoltà strutturali. Mi sento vicina a questi ragazzi e come Regione continueremo ad essere i primi sostenitori della loro voglia di futuro.-

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento