SoranoToday

Ceccano, odori nausebondi l'amministrazione comunale invita la Procura ad intervenire sul depouratore ASI

“Il territorio di Ceccano va protetto e valorizzato per consegnare alle generazioni future, integro e produttivo, il nostro patrimonio ambientale”. L’impegno preso ieri con le linee programmatiche presentate all’insediamento dell’Amministrazione...

La riunione operativa

“Il territorio di Ceccano va protetto e valorizzato per consegnare alle generazioni future, integro e produttivo, il nostro patrimonio ambientale”. L’impegno preso ieri con le linee programmatiche presentate all’insediamento dell’Amministrazione Caligiore, da tempo è operativo e non può essere che così.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla luce dello sversamento nel fiume Sacco di acque scure e maleodoranti, avvenuto in questi giorni in contrada Colle San Paolo, il Sindaco non ha perso tempo e ha immediatamente convocato un tavolo operativo a cui hanno partecipato operatori della Polizia Municipale, un esperto ingegnere ambientale e gli amministratori, Federica Casalese, Assessore all’Industria, e Alessandro Savoni, Consigliere delegato all’Ambiente. Preso atto di quanto verbalizzato dalla Polizia Municipale che, con l’ARPA Lazio Frosinone, ha constatato come “in tutta la zona si avvertivano odori nauseabondi, derivanti dal depuratore A.S.I.”, il Sindaco Caligiore ha informato i presenti alla riunione operativa di aver inviato direttamente alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone un’annotazione di servizio per sollecitare un’attività di indagine, mirata “per quanto di competenza ed al fine della valutazione” a verificare “la sussistenza di eventuali reati in materia ambientale” e favorire accertamenti urgenti sui luoghi, sulle cose e sulle persone coinvolte dall’evento. Il tavolo operativo convocato però dal Sindaco ha deciso di non operare esclusivamente su un solo piano, che riguardo alla Procura investirà nello specifico l’ambito penale, ma anche di avanzare una richiesta di intervento nei confronti del Consorzio A.S.I. Dalla riunione è, infatti, venuta fuori la necessità di richiedere urgentemente all’ente consortile la convocazione di un tavolo tecnico. Promuovendo questa fase, l’Amministrazione Caligiore intende così sollecitare azioni che possano essere concertate tra gli enti, per arrivare al superamento di queste dolorose ferite che, da troppo tempo, i cittadini di Ceccano e il loro territorio continuano a subire a causa degli scarichi anomali che periodicamente finiscono per essere sversati da gente senza scrupoli nell’alveo idrografico del fiume Sacco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento