SoranoToday

Ceccano, torna al suo dimenticato splendore la fontana di piazza XXV luglio

Sorpresa e stupore nella piazza principale di Ceccano per il recupero dello splendore della sua fontana avvenuto durante la settimana a tempi di record.

Fontana di P.zza XXV Luglio 2

Sorpresa e stupore nella piazza principale di Ceccano per il recupero dello splendore della sua fontana avvenuto durante la settimana a tempi di record.

Fontana di P.zza XXV Luglio 1

L’Amministrazione comunale ha fatto scattare un’”Operazione decoro” che sta raccogliendo grandi consensi tra i cittadini e tra quanti si trovano di passaggio a Ceccano, per visite a parenti o amici. Siamo orgogliosi – ha detto il Sindaco, Roberto Caligiore – di come la cittadinanza stia apprezzando l’attenzione che stiamo avendo nei confronti del bene comune, ed è un apprezzamento che ci è arrivato persino dai giovanissimi, stupiti di sentire, dopo decenni di silenzio, lo scroscio piacevole della fontana della piazza che è il loro principale luogo di ritrovo”. È ovvio che in seno a Palazzo Antonelli, quanto è stato finora fatto tornare alla sua dignità monumentale, ci si aspetta che sia mantenuto e orgogliosamente rispettato dalla cittadinanza stessa, anche perché restituire rispettabilità e decenza ai monumenti cittadini non deve solo essere l’impegno amministrativo di chi guida l’ente comunale, ma una condizione naturale di cui davvero poter andare orgogliosi. “Basta poco – conferma anche il Consigliere delegato all’arredo urbano, ai parchi e ai giardini, Michelangelo Aversa – per ridare rispettabilità ad angoli importanti della nostra città, quello che purtroppo costa poi è mantenerla”. Il messaggio dell’intera Amministrazione comunale è decisamente chiaro e passa soprattutto nel far riscoprire ai cittadini – giovani e meno giovani che siano – quell’amor proprio per i beni che appartengono ad ogni abitante di Ceccano, ai quali nei modi dovuti nessuno negli anni trascorsi ha fatto doverosamente appello. La riscoperta della fontana di Piazza XXV Luglio, contornata di ghiaia, con acqua scrosciante e di sera illuminata accuratamente, oggi finalmente può meritare una visita senza doversi più vergognare del degrado in cui era stata finora lasciata. Un degrado che per anni l’ha vista minacciata dall’incuria di chi, pur operando nei palazzi municipali, ci è passato quotidianamente davanti,ed anche dal disinteresse dei tanti che, anche istituzionalmente e per deleghe amministrative specifiche, non hanno dimostrato di avere a cuore quello che, di fatto, può essere considerato uno dei simboli della nostra città. Piccolo forse, ma con una sua storia umile ed in parte dimenticata e che invece ci rappresenta.

DA NAPOLI A CECCANO PER INCONTRARE “IL SIGNIFICATO DELLA GIUSTIZIA”

Una rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Ceccano, composta dall’Assessore alla Pubblica Istruzione, Prof. Mario Sodani, e dal Vicepresidente del Consiglio Comunale, Marco Mizzoni, ha incontrato un gruppo di giovani provenienti da Napoli e dall’hinterland vesuviano. Impegnata nel Campo Scuola Giovanissimi “Passio Christi”, seguito da Padre Marco Masi, la delegazione campana sta lavorando al percorso noto come “Il significato della Giustizia” che educa ad un cammino di educazione alla legalità ed alla sua diffusione nel nostro Paese nell’ambito delle attività promosse dall’azione Cattolica di Napoli. L’incontro con i rappresentanti dell’Amministrazione comunale si è svolto presso il Castello dei Conti de’ Ceccano ed è stato ispirato alla riflessione a cui richiama quotidianamente Papa Francesco e che è legata alla lettura dei segni dei tempi nella consapevolezza che solo una Chiesa che si rende vicina alle persone e alla loro vita reale, riesce a porre le condizioni per l’annuncio e la comunicazione della fede. Dopo aver porto i saluti del Sindaco, Roberto Caligiore, i giovani del Laboratorio della Memoria hanno accompagnato i giovani del campo in un tour guidato del maniero ceccanese ed a seguire la Dott.ssa Marina Stirpe, Giudice del Tribunale di Frosinone, ha analizzato accuratamente con loro i primi tre articoli della Costituzione, suscitando in un vivace dibattito. Prima di riprendere il viaggio, i ragazzi di “Passio Christi” hanno affermato di seguire il modello di Chiara Corbella Petrillo, una ragazza la cui storia di madre è ricca di amore, sofferenza ma soprattutto tanta fede che l’ha spinta in modo semplice e genuino a saper amare, accettare, accogliere, sopportare e sorridere malgrado i dolori e le paure che la gravidanza e la maternità le avevano riservato. Questo appuntamento, è stato solo il primo di quattro incontri dei giovanissimi del Campo Scuola di Napoli nella cittadina fabraterna e che hanno visto l’interessamento, oltre che dell’Assessore alla Pubblica Istruzione, Prof. Mario Sodani , anche dell'Assessore alla Cultura, Avv. Stefano Gizzi e del Sindaco, Dott. Roberto Caligiore. Il prossimo incontro si terrà martedì 4 Agosto, alle ore 17.00 sempre presso il Castello dei Conti de’ Ceccano e sarà tenuto da Armando Giovannone, Ispettore della Polizia Municipale di Ceccano.

Il gruppo di Napoli con rappresentanti del Comune di Ceccano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento