SoranoToday

Frosinone, Alessandro Micheli è campione Italiano dei pesi superpiuma e porta a Ceccano il terzo titolo

Il titolo italiano torna a Ceccano. Dopo Tiberia e Adinolfi, Alessandro Micheli si aggiudica la corona dei pesi Superpiuma battendo al Palasport di Frosinone il piemontese Limone al termine di dieci combattuti round.

Il titolo italiano torna a Ceccano. Dopo Tiberia e Adinolfi, Alessandro Micheli si aggiudica la corona dei pesi Superpiuma battendo al Palasport di Frosinone il piemontese Limone al termine di dieci combattuti round. Micheli ha vinto ai punti con verdetto unanime dei tre giudici (97-94, 96-94, 96-94), facendo esultare i tanti tifosi presenti e l’intera Ciociaria per un momento atteso da anni. Complimenti all’Asd Domenico Tiberia boxing club di Ceccano, al suo presidente Massimo Tiberia, ai maestri Ciotoli, Egidi e Micheli per averci sempre creduto e lavorato giorno e notte per raggiungere l’obiettivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Micheli ha costruito la vittoria nelle prime sei riprese aggredendo il suo avversario che non è riuscito ad esprimere la propria boxe. Il piemontese ha provato nelle ultime quattro frazioni a rifarsi sotto ma "The King" ha risposto colpo su colpo meritando la vittoria: "Ringrazio Massimo Tiberia, i miei maestri Egidi e Ciotoli, mio padre e tutti i tifosi ciociari che mi hanno sostenuto - ha detto il neo campione italiano al termine dell'incontro - è una vittoria bellissima ma guardo già avanti, alle prossime sfide che mi attendono. È stato un match duro contro un avversario difficile che merita tanto rispetto". Dal canto suo Limone ha reso omaggio al pugile di Ceccano: "Micheli - ha dichiarato - è stato bravo ad impedirmi di combattere come volevo. Dispiace perdere ma è anche vero che non combattevo dal Maggio scorso e ho dovuto rompere il ghiaccio prima di entrare nel match. Onore comunque al mio avversario". Grande festa a Ceccano che ha trovato il suo nuovo "King". La serata ha avuto anche altri esiti positivi per la boxe ciociara. Sven Paris, infatti, tornato sul ring dopo cinque anni, ha vinto il match contro Rauseo, costretto ad abbandonare alla quarta ripresa. "Tsunami" ha dominato ogni singola ripresa l'avversario vincendo senza problemi. Sfortunato invece Giodi Scala che, al termine di una vera e propria battaglia, è stato sconfitto ai punti dal rumeno Trandafir. La grande risposta del pubblico ciociaro ha decretato il successo della manifestazione organizzata dalla BBT di Buccioni e dall’Asd Domenica Tiberia Boxing Club.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento