Valle Del SaccoToday

Coronavirus, quarto caso a Carpineto Romano, il primo fuori del nucleo familiare

L’appello del Sindaco: “dobbiamo restare calmi e continuare a stare a casa”

La giornata di lunedì 23 è stata caratterizzata per la comparsa di diversi casi di perone positive al Coronavirus nelle zone a sud di Roma tra l’area Casilina ed i monti prenestini. Dopo i casi di Valmontone (il primo dall’inizio dell’emergenza) e quello di Segni in serata c’è stato anche il quarto caso a Carpineto Romano, il primo esterno al nucleo familiare dove nei giorni scorsi si erano registrati i primi tre casi.

Le parole del sindaco Cacciotti

“Lunedì pomeriggio sono stato informato che un altro nostro concittadino è risultato positivo al tampone del coronavirus. È il quarto caso per il nostro paese – spiega sui social il primo cittadino Stefano Cacciotti - ma, purtroppo, il primo slegato dagli altri casi di positività riscontrati. L’impennata alla quale abbiamo assistito durante l’ultima settimana non deve spaventarci ma sicuramente deve spingerci a riflettere: restare a casa è l’unico modo per evitare il contagio. Non ci sono alternative.

Il tampone verrà fatto ai familiari

Comunque sono stato fino a poco fa in contatto con la nostra Asl per ricostruire la rete di contatti della persona, mentre i familiari saranno sottoposti a tampone nelle prossime ore. Notizie più dettagliate saranno fornite nelle prossime ore”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La solidarietà dei carpinetani

“I carpinetani stanno reagendo bene e di questo sono orgoglioso. Hanno mostrato solidarietà – ha spiegato lo stesso sindaco al sito lanternaweb.it - verso la famiglia colpita da questo dramma e stanno rispondendo alle disposizioni governative con responsabilità e grande senso civico. Inoltre il lavoro dei volontari e del nostro mondo associativo ha messo in risalto ancora una volta il grandissimo spirito di comunità che ha sempre caratterizzato il nostro paese. Poi è fisiologico che all’interno di una comunità ci sia una piccola percentuale di cittadini restìa ad attenersi alle disposizioni del decreto, ma a questo stanno pensando le forze dell’ordine che portano instancabilmente avanti un grandissimo lavoro di prevenzione e repressione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento