menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, approvato il bilancio con il pacchetto di aiuti alle famiglie, alle imprese ma anche con 16 nuove assunzioni

Nel piano triennale delle opere pubbliche anche il nuovo palazzetto delle arti marziali oltre al rifacimento di alcune strutture sportive già esistenti

Nell’ultima seduta del consiglio comunale che si è svolta nelle serata di venerdì 19 marzo è stato approvato il bilancio di previsione 2021 del comune di Colleferro con 13 favorevoli, i due contrari del gruppo di Fdi ed uno astenuto Mario. Un bilancio da oltre 21 Mln di euro (con le opere pubbliche si arriva ad 89) dove la parte emergenziale e di aiuti concreti alle famiglie ed alle imprese in questo difficile periodo di pandemia assume una certa rilevanza, ma nel qualche si mettono in pratica anche le line guida per dare nuovo slancio all’amministrazione con l’assunzione di ben 16 nuove persone (quattro tecnici, due agenti, un bibliotecaia, un funzionario ambientale, un’autista, assistente sociale, 3 impiegati e 5 dipendenti che rientrereanno da Cilia al servizio manutenzioni)

Il dettaglio del pacchetto covid con 200 mila euro dal comune ed un Mln dallo Stato

Il dettaglio del bilancio è stato presentato in conferenza stampa on-line dal sindaco Sanna, e dagli assessori Guadagno (Bilancio) e Zangrilli (opere pubbliche).

“Nello specifico il bilancio che abbiamo approvato ieri – ha spiegato ai giornalisti collegati Francesco Guadagno - segue la linea delle priorità di questo periodo, c’è innanzitutto il pacchetto Covid: 200 mila euro andranno alle imprese con ristori a fondo perduto che già dalla settimana prossima, saranno attivati in giunta. Senza codice adeco ma si guarderà alla riduzione del fatturato come fatto dal decreto sostegno presentato dal Premier Draghi ieri sera e da questo al nostro comune dovrebbe arrivare 1 Mln di euro.

Certo, sappiamo che non è la risoluzione del problema ma un segnale di vicinanza concreto oltre a quanto già durante il 2020 con l’abbattimento della Tari e la delibera che accorpa in un unico prelievo fiscale (suolo pubblico, mercato ambulanti e coperto con una nuova tariffa che è la stessa del 2020 per tutto il 2021 cosi da non gravare in questo anno su questi commercainti.

Inoltre, abbiamo una parte che andrà alla promozione ed allo spettacolo in generale per riportare gente in strada (ovviamente se sarà possibile con l’allentarsi delle restrizioni per il covid-19) ed aiuti alle famiglie con il fondo di solidarietà alimentare con terzo bando buoni pasti, sostegno locazione e sostegno utenze (ultimi due con fondi nostri).

L’ammodernamento della macchina amministrativa e le nuove assunzioni

Oltre al paccheto covid c’è un investimento convinto per l’ammodernamento della macchina amministrativa con nuove assunzioni nell’ente dopo una diminuzione del personale in pianta organiza del 40% negli ultimi 5 anni. C’è anche una sfida nel digitale con nuove macchine per gli uffici e per nuovi servizi on-line oggi fondamentali. Acquisteremo anche nuovi mezzi comunali togliendo anche le macchine vecchie di oltre 30 anni sia nell’ufficio tecnico che in quello manutenzione. Razionalizzazione degli affitti passivi. I vigili urbani torneranno in piazza Italia ed il secondo piano della cittadella ritornerà a patrimonio comunale per poi spostarci il call center (ultimo affitto passivo in bilancio). Spendig review sulle utenze che pesano tanto con la nomina di un Energy manager per avere un risparmio concreto. Inoltre, ci siamo impegnati per tenere il giudice di Pace a Segni in un’ottica di collaborazione comprensoriale come abbiamo fatto negli ultimi sei anni al di là delle fazioni politiche per dei benefici concreti.

Le sfide future

Ci proiettiamo verso le due sfide: quella della Capitale Europea dello Spazio con il coinvolgimento di tutta la città per un salto di qualità complessivo ed una sorta di volano di sviluppo e anche con la creazione dello sportello Europa per formare le associazioni e poi dare strumenti per accedere ai finanziamenti del recovery found”.

Il programma triennale delle opere pubbliche è stato illustrato dall’assessore Sara Zangrilli e riguarderà le opere dei settori edilizia scolastica, edifici comunali, verde pubblico, efficentamento energetico e sistemazione degli impianti sportivi con la creazione anche di un nuova palazzetto per le arti marziali che potrebbe sorgere nella zona del Pip, mentre in quello comunale dopo i recenti lavori al tetto resteranno il calcio a 5 e la pallavolo.

“Abbiamo programmato interventi di necessità come il rifacimento del manto sul Campo via Berni. La costruzione del palazzetto delle arti marziali per togliere le società dalle palestre. Poi ci sono gli interventi già in fase di progettazione: nuovo istituto Ipia a Colle dell’Elefante e nuova sede dei vigili del fuoco nella zona industriale con la gara che è già partita, collegamento del ponte tra via Carpinetana e Fontana dell’Oste. Parco del castello con il bando delle idee per renderlo fruibile a 360 gradi che diverrà il cuore vero della città. Primo stralcio della pista ciclabile già finanziato (dal Castello Vecchio allo Scalo), il secondo è quello del IV Km con i lavori che partiranno a breve. L’acquisizione del piano superiore del sacrario per dare alla città un palazzo di rappresentanza con un valore storico dove andrà una parte dell’amministrazione, infine la realizzazione di percorsi fitness e del secondo campo da rugby oltre al Natali che ha una grande mole di fruitori”.

A chiudere gli interventi il sindaco Pierluigi Sanna che si è unito agli altri due assessori: “nel ringraziare tutto il personale per il lavoro fatto nella stesura di questo Bilancio in un periodo di estrema difficoltà sia dal punto di vista delle restrizione del covid-19 ma anche per le assenze di figure apicali. Tra i lavori inseriti nel piano triennale diversi avranno una realizzazione molto breve come la nuova biblioteca e la caserma dei vigili urbani”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento