Martedì, 19 Ottobre 2021
Anagni Ferentino

Al via il concorso artistico celebrativo del bicentenario di fondazione dell’Arma dei Carabinieri

L’Arma dei Carabinieri vista dagli studenti dei Licei Artistici e degli Istituti d’Arte, nonché delle cattedre di pittura delle Accademie di Belle Arti. È questo il senso del concorso di pittura

L'Arma dei Carabinieri vista dagli studenti dei Licei Artistici e degli Istituti d'Arte, nonché delle cattedre di pittura delle Accademie di Belle Arti. È questo il senso del concorso di pittura "L'Arma dei Carabinieri: 200 anni dì storia. I valori senza tempo da preservare ? ieri, oggi ? sempre" indetto nel corso dell'anno scolastico 2013/2014 dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo e dal Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri nell'ambito delle celebrazioni per il Bicentenario della Benemerita.

I concorrenti, la cui adesione è su base volontaria e gratuita, potranno partecipare a una delle cinque sezioni in gara realizzando opere pittoriche, plastiche, grafiche multimediali o di progettazione di design secondo la propria interpretazione del ruolo e dei valori incarnati dall'Arma dei Carabinieri in duecento anni di storia.

I prodotti artistici, dopo una prima selezione da parte di Commissioni Selettive Regionali, saranno esaminate da una Commissione Esaminatrice Nazionale composta da rappresentanti delle Istituzioni organizzatrici che avranno il compito di individuare le prime tre opere vincitrici in ciascuna delle cinque categorie di realizzazioni artistiche ammesse.

Parallelamente al concorso, inoltre, sono previste in favore di tutti gli Istituti scolastici nazionali attività quali:

convegni culturali con rappresentanti dei reparti specializzati dell'Arma per la sensibilizzazione dei giovani sulla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale nazionale;

visite guidate al Museo Storico dell'Arma dei Carabinieri e ad alcuni spazi espositivi che verranno appositamente aperti in occasione del Bicentenario;

visite presso la Banca Dati dei beni culturali illecitamente sottratti del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.

Al termine del concorso è prevista l'esposizione, sia a livello regionale che nazionale, di tutte le opere realizzate presso importanti luoghi di cultura individuati dal M.I.U.R. dal MIBACT e dall'ARMA DEI CARABINIERI.Per maggiori informazioni ci si può rivolgere alle Dirigenze delle Scuole interessate, già avvisate sulle modalità di partecipazione al concorso in argomento.

Frosinone Scalo, denunciato un'uomo per concorso in rapina

In Frosinone, i militari della Stazione Carabinieri di Frosinone Scalo, a conclusione di un'articolata attività d'indagine, deferivano in stato di libertà, alla competente A.G., un 43enne residente in questo capoluogo, poiché resosi responsabile del reato di "rapina in concorso". L'uomo, nel pomeriggio del 22 ottobre u.s., collaborava con una donna che lo stesso giorno aveva perpetrato una rapina ai danni di un bazar cinese di questo centro. Inoltre, nella predetta azione delittuosa, svolgendo la funzione del c.d. "palo", permetteva alla sua complice di perpetrare la rapina dove rimaneva lievemente ferita la commessa.

Ferentino, denunciate tre persone di Anagni, Nettuno e Torrice per rifiuti illegali

Ferentino, i militari della locale Stazione, compagnia di Anagni, a conclusione di un'attività di indagine connessa a mirati servizi coordinati di controllo del territorio finalizzati al contrasto delle violazioni sulle norme in materia di tutela ambientale, deferivano in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, tre persone residenti ad Anagni, Nettuno (RM) e Torrice (FR), poiché resisi responsabili, in concorso tra loro del reato di "smaltimento illegale di rifiuti"

I militari operanti, in seguito al rinvenimento in stato di abbandono sulla strada Casilina (in zona periferica di Ferentino) di circa 400 m3 di rifiuti speciali, consistenti in "materiali di risulta" provenienti da attività edili, raccoglievano inequivocabili elementi di colpevolezza a carico dei predetti che, ammesse le proprie responsabilità, provvedevano alla bonifica del sito.

Pontecorvo, arrestato un 44enne di Manaro ( NA) per furto

I carabinieri della locale Stazione, nell'ambito di un servizio per il controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori, traevano in arresto, un 44enne, residente in Marano (NA), poiché resosi responsabile del reato di "furto aggravato". Il prevenuto veniva bloccato dai militari operanti mentre tentava di allontanarsi dopo aver perpetrato un furto all'interno dell'abitazione di una 33enne residente a Pontecorvo. Nel medesimo contesto, ricorrendone i presupposti di legge, nei confronti dello stesso veniva notificato l'avvio del procedimento amministrativo finalizzato all'emissione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O., con divieto con divieto di dar ritorno nel predetto Comune per anni tre.

L'arrestato, in aderenza alle disposizioni impartite dalla competente A.G., veniva trattenuto presso la camera di sicurezza del Comando Stazione Carabinieri di Pontecorvo, in attesa del rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via il concorso artistico celebrativo del bicentenario di fondazione dell’Arma dei Carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento