Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Anagni Morolo

Alatri, scoperto padre “orco” che aveva abusato per una decina di anni della figlia. Sgurgola, maltrattava la figliastra

Alatri, i militari della locale Stazione, al termine di una complessa ed articolata attività d’indagine, coordinata dal Sostituto Procuratore di Frosinone Dott.ssa Barbara Trotta, in ottemperanza all’ordine di custodia cautelare emesso in data...

Alatri, i militari della locale Stazione, al termine di una complessa ed articolata attività d'indagine, coordinata dal Sostituto Procuratore di Frosinone Dott.ssa Barbara Trotta, in ottemperanza all'ordine di custodia cautelare emesso in data odierna dal G.I.P. del Tribunale di Frosinone Dott. Francesco Mancini, traevano in arresto un 57enne del luogo che da circa vent'anni costringeva la propria figlia, con frequenza giornaliera, a compiere e subire atti sessuali con lo stesso, sottoponendola ad un continuo regime di sofferenze fisiche e morali.

I militari operanti accertavano che la giovane, ora maggiorenne, negli anni addietro, a causa delle violenze subite, aveva tentato anche il suicidio, venendo ricoverata in alcune strutture sia pubbliche che private, ove ai sanitari spiegava i motivi dell'insano gesto. I medici, in taluni casi, venuti anche parzialmente a conoscenza delle violenze da lei subite, omettevano le previste comunicazioni all'Autorità competenti.

COMPAGNIA DI ANAGNI

Morolo, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività investigativa finalizzata al contrasto delle violazioni alle norme a tutela dell'ambiente, deferivano in stato di libertà tre persone, residenti in Frosinone e Morolo.

Le stesse, si rendevano responsabili di abbandono su area pubblica sita in Ferentino, località Conazzano, di rifiuti non pericolosi consistenti in sacchi di plastica contenenti scarti di lavorazioni edili. Contestualmente, ai predetti, veniva intimato di procedere all'immediata bonifica dell'area.

Sgurgola, a conclusione di una complessa attività investigativa, scaturita a seguito di una querela presentata lo scorso mese di gennaio per maltrattamenti in famiglia, i militari della locale Stazione, notificavano un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale, nei confronti di un 27enne di nazionalità rumena residente in quel centro.

L'uomo, in più circostanze, con minacce, ingiurie e quant'altro, si rendeva responsabile di maltrattamenti in danno della figlia della propria convivente. A seguito di ciò, l'A.G. competente, accogliendo le risultanze investigative prodotte dai militari operanti, applicava all'indagato il divieto di dimora nel comune di Sgurgola finalizzato all'allontanamento del medesimo dal domicilio delle parti lese.

Gli stessi militari, nella giornata di ieri, sempre a Sgurgola, a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà un 18enne del luogo, responsabile di "ricettazione".

I militari operanti accertavano che il predetto era in possesso di un telefono cellulare, del valore di 700,00 Euro oggetto di furto lo scorso 1° luglio. Il telefono veniva recuperato e restituito al legittimo proprietario.

COMPAGNIA DI FROSINONE

Frosinone, i militari del NORM della locale Compagnia, traevano in arresto per "rissa" tre cittadini extracomunitari rispettivamente di anni 30,25 e 19. Gli stessi, per motivi legati alla spartizione del territorio per la vendita ambulante, si rendevano responsabili di una violenta rissa bloccata solo dal pronto e deciso intervento dei militari operanti.

COMPAGNIA DI SORA

Fontana Liri, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà per "ricettazione" un 36enne, un 28enne ed un 42enne residenti in provincia. Gli stessi, verso la fine del mesi di gennaio 2013, si impossessavano di un telefonino marca "Samsung" del valore di Euro 500,00 oggetto di furto.

Gli accertamenti eseguiti dai militari operanti, permettevano di appurare che i predetti avevano fatto uso dell'apparecchio rubato utilizzandolo con schede sim a loro intestate

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri, scoperto padre “orco” che aveva abusato per una decina di anni della figlia. Sgurgola, maltrattava la figliastra

FrosinoneToday è in caricamento