menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
bit

bit

Anagni, al Bit di Milano la Regione “dimentica” la città dei papi

Ciociariaturismo ha diffuso un comunicato attraverso il quale esalta la presenza della nostra Terra al Bit nei giorni 11/12 /13 Febbraio 2016, c’era pure il ministro Franceschini! Nel testo “Dove andiamo, anzi cosa possiamo fare nel Lazio e in...

Ciociariaturismo ha diffuso un comunicato attraverso il quale esalta la presenza della nostra Terra al Bit nei giorni 11/12 /13 Febbraio 2016, c'era pure il ministro Franceschini! Nel testo "Dove andiamo, anzi cosa possiamo fare nel Lazio e in Ciociaria ? Dare 100 risposte a questo quesito è stato il filo conduttore dell'iniziativa dell'Agenzia del Turismo della Regione Lazio alla Borsa del turismo di Milano. Luciano Rea di Ciociariaturismo ha promosso 7 itinerari di arte e gusto,7 pacchetti turistici di Turismo Arancione, 7 prodotti tipici che "per noi da sempre rappresentano un biglietto da visita e un invito a scoprire le eccellenze turistico-enogastronomiche della provincia di Frosinone" Nello spazio allestito dalla Regione Lazio, nella giornata del 12 Febbraio, sono stati presentati alcuni dei prossimi eventi che si svolgeranno in Ciociaria, da "Pasqua con Giotto" a Boville Ernica ad Agralia a Sora, il Gonfalone e il Certamen Ciceronianum di Arpino 2016. Francesca Casinelli, presidente del Centro Guide Cicerone, è intervenuta presentando un "nuovo" Cammino dedicato alla vita e alla storia di S. Tommaso d'Aquino, da Roccasecca all'Abbazia di Fossanova. La Pro loco di Arpino ha promosso l'itinerario "Da Cicerone a Mastroianni e De Sica", realizzata dai comuni di Arpino, Isola del Liri, Sora e Fontana Liri, dalla Fondazione U. Mastroianni, dal Centro Studi Cicerone e dalla Regione Lazio. Veri protagonisti della seconda giornata della Bit le mozzarelle e il caciocavallo di bufala dell'azienda agricola La Stella di Amaseno, il tartufo e le peschette di Campoli Appennino di Sulpizio, gli amaretti di Guarcino di Erzinio, l'acqua Filette di Guarcino, gli olii extravergine d'oliva Terra di Cicerone di Arpino, particolarmente apprezzato anche dal ministro ai Beni Culturali Franceschini e l'Olivastro di Quattrociocchi. Non poteva mancare uno dei vini doc della Ciociaria, il Cabernet Atina doc della Ferriera, vera eccellenza della Valle di Comino. Il comune di Cassino, presente con l'Assessore al Turismo Grossi ha presentato i prossimi mondiali universitari di corsa campestre che si svolgeranno nella città Martire. É stato presentato il nuovo video di #laziostories dedicato alla storia di Maria e le sue uova stregate, create dalle monache di clausura di Veroli e "reinventate" dalla pasticcera di Arpino". Tutto bene, anzi benissimo. Ma Anagni? Possibile che possa mancare Anagni tra i tesori della Ciociaria? Ci aspettiamo una risposta, un dovuto chiarimento; ed un intervento da parte della nostra amministrazione comunale. Geronimo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento