Valle Del SaccoToday

Anagni, arrivano le domenica ecologiche per mantenere aria pulita

Dal primo gennaio 2017 al 31 marzo 2017 saranno in vigore i provvedimenti adottati dal Comune di Anagni (ordinanza sindacale numero 276 del 22 dicembre 2016) per il Piano di risanamento della qualità dell'aria. Un adempimento che riguarda tutti i...

Dal primo gennaio 2017 al 31 marzo 2017 saranno in vigore i provvedimenti adottati dal Comune di Anagni (ordinanza sindacale numero 276 del 22 dicembre 2016) per il Piano di risanamento della qualità dell'aria. Un adempimento che riguarda tutti i Comuni della provincia di Frosinone i quali, a seguito della nuova classificazione, devono programmare interventi per abbassare il grado di inquinamento del territorio. In particolare, si fa riferimento alle emissioni delle polveri sottili (Pm10) che causano danni alla salute.

Il Comune di Anagni ha stabilito provvedimenti che riguardano soprattutto la viabilità nella zona delimitata dalle due Circonvallazioni, da viale Regina Margherita e via dello Spizzone.

L'ordinanza del sindaco Fausto Bassetta, infatti, introduce limiti alla circolazione, domeniche ecologiche e circolazione con targhe alterne.

Dal lunedì al venerdì (giorni feriali) non potranno circolare autoveicoli Euro 0, Euro 1e precedenti a benzina; Euro 1, Euro 2 e precedenti a diesel; ciclomotori e motoveicoli Euro 0 a due tempi e quattro tempi e precedenti; Euro 1 a due tempi e precedenti.

La circolazione a targhe alterne riguarderà i giorni lunedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle 14.10 alle 22.10: il lunedì potranno circolare i veicoli con targa dispari e il venerdì quelli con targa pari, eccezion fatta per i veicoli a basso impatto ambientale (elettrici, ibridi, a metano, Gpl e diesel dotati di filtro antiparticolato) che non sono soggetti a limitazioni.

Le quattro domeniche ecologiche sono programmate nei giorni 8 gennaio 2017, 29 gennaio 2017, 19 febbraio 2017 e 12 marzo 2017: dalle ore 8.00 alle ore 18.00 sarà vietata la circolazione a tutti i veicoli privati e ai veicoli adibiti al trasporto merci.

Il Piano di risanamento dell'aria comprende anche il riscaldamento (a partire dal 23 dicembre 2016) e quindi la regolazione della temperatura con un massimo di 20 gradi per gli edifici residenziali e commerciali, luoghi di culto, locali per attività ricreativa, sportiva e scolastica e un massimo di 18 gradi per gli edifici industriali e artigianali. Inoltre, l'accensione degli impianti di riscaldamento alimentati a gasolio e nafta dovrà essere ridotta di due ore rispetto alle norme vigenti. Sarà anche vietato: utilizzare legna e biomasse per alimentare impianti con potenza superiore a 35 kw; utilizzare camini, stufe a legna, pellet e biomassa su tutto il territorio comunale negli edifici provvisti di gas metano e bomboloni Gpl; climatizzare cantine, ripostigli e scale; accendere fuochi o falò.

Questi sono i principali provvedimenti (l'ordinanza completa, con tutti i dettagli, sarà disponibile sul sito istituzionale del Comune di Anagni) necessari per limitare l'inquinamento e prevenire patologie ad esso collegate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento