Valle Del SaccoToday

Anagni, attimi di tensione in piazza. Vigilesse circondate da rumeni, intervengono i Carabinieri

Sabato pomeriggio attimi di estrema tensione hanno fatto temere l’irreparabile, per un semplice malinteso che poteva sfociare in tragedia. Verso le 14.30, nella centralissima Piazza Cavour, era in atto la

 

Sabato pomeriggio attimi di estrema tensione hanno fatto temere l’irreparabile, per un semplice malinteso che poteva sfociare in tragedia. Verso le 14.30, nella centralissima Piazza Cavour, era in atto la ormai periodica operazione di “consegna e spedizione pacchi” tra i romeni residenti ad Anagni e le famiglie di origine. Ogni sabato un grosso furgone parcheggia in Piazza Cavour; numerosi cittadini romeni consegnano pacchi che, pesati e registrati, vengono trasportati in Romania; prima del carico, i corrieri consegnano regalie e plichi inviati dai parenti lontani. AnnaLaura e Katia, pattuglia della PL, erano intente a sanzionare gli automezzi parcheggiati fuori dagli spazi consentiti, e qualcuno deve aver loro bisbigliato “perché quel furgone non lo multate?”. Alla richiesta di esibire documenti, gli addetti spedizionieri nicchiavano, forse per difficoltà nella traduzione, ed iniziava un confronto all’apparenza affatto amichevole. Una giovane mamma, sposata con un anagnino, si avvicinava, per dare man forte alla madre ed ai parenti che lamentavano l’inconsueto controllo. Lo spavento della figlia (4 anni) dava l’impressione di una lite, e la comunità formava cerchio attorno alle due “divise”, sicuramente in apprensione. Interveniva dal Comando vicino il vice comandante Necci, seguito a breve dalle vetture dei Carabinieri. Buon senso e pacatezza avevano il sopravvento, e dopo i necessari chiarimenti in Piazza Cavour tornava la pace, complice l’atmosfera pre-pasquale. Geronimo

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento