Martedì, 19 Ottobre 2021
Anagni Anagni

Anagni, Bassetta illustra ad un'intervista i temi del lavoro e dell’ambiente

Il sindaco di Anagni, Fausto Bassetta, ha partecipato questa mattina all’iniziativa “Voglia di lavorare” organizzata dal giornale on line unoetre.it nella Sala dell’Arte di Frosinone.

Il sindaco di Anagni, Fausto Bassetta, ha partecipato questa mattina all'iniziativa "Voglia di lavorare" organizzata dal giornale on line unoetre.it nella Sala dell'Arte di Frosinone.

Al centro della manifestazione, il problema occupazionale della provincia di Frosinone e l'Accordo di programma per l'ex Videocon. Bassetta è intervenuto insieme alla senatrice Maria Spilabotte e al deputato Alessandro Mazzoli, che hanno chiesto al Ministro Federica Guidi di adeguare le e normative che regolano l'accordo di Programma Anagni-Frosinone in modo da renderlo praticabile, intervistati da Ermisio Mazzocchi. Sulla crisi occupazionale, il sindaco di Anagni ha sottolineato che la grave emergenza si può affrontare adeguatamente soltanto attraverso una mobilitazione generale ma che non sia <contro le istituzioni, che spesso in queste occasioni rischiano di essere delegittimate, un'ipotesi da rifiutare in uno Stato di diritto>. Ha quindi illustrato la sua iniziativa di istituire un tavolo tecnico per dare risposte agli ex dipendenti della Vdc Technologies e agli altri numerosi disoccupati del territorio, ricordando che è nata da una manifestazione spontanea realizzata proprio dagli ex lavoratori per tenere alta l'attenzione. <In questi casi - ha spiegato Bassetta - un sindaco ascolta e si muove di conseguenza. Ritengo importante - ha ribadito - che ci sia un coordinamento di tutti i soggetti in campo, di qui i tavolo tecnico di Anagni>. Nell'occasione, il sindaco Bassetta ha anche risposto a domande sulla situazione ambientale legata ai problemi della Valle del Sacco: <E' importante che il sito continui ad essere di interesse nazionale perché il problema è nazionale. Cosa può fare un sindaco a fronte a un'emergenza del genere? Può muoversi in due direttrici: essere di continuo sollecito alle istituzioni che debbono risolvere il problema e dare seguito alla forte necessità che c'è di coordinamento tra le amministrazioni coinvolte. A questo proposito - ha ricordato - già da tempo 17 sindaci delle province di Frosinone e Roma si sono riuniti in Coordinamento, hanno approvato un Statuto e si riuniscono periodicamente per una co- gestione dei problemi ambientali>.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, Bassetta illustra ad un'intervista i temi del lavoro e dell’ambiente

FrosinoneToday è in caricamento