Martedì, 19 Ottobre 2021
Anagni Anagni

Anagni, Casapound; la situazione dell’ospedale è veramente grave, a rischio anche la casa della salute

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: “Abbiamo voluto partecipare anche noi all’incontro con il dirigente della ASL di Frosinone, non mettendoci al tavolo delle trattative, se così si può dire, ma andando a sentire quello che la

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: "Abbiamo voluto partecipare anche noi all'incontro con il dirigente della ASL di Frosinone, non mettendoci al tavolo delle trattative, se così si può dire, ma andando a sentire quello che la Mastrobuono aveva da dire al Comitato "Salviamo l'Ospedale di Anagni". Abbiamo preferito far parlare loro non volendo che i soliti detrattori parlassero di strumentalizzazione e abbiamo sentito tutti gli interventi di tanti rappresentanti provinciali di associazioni, che da tempo si battono per l'ottenimento di una sanità migliore in provincia di Frosinone.

Ci aspettavamo risposte chiare e innovative dalla nuova dirigenza ASL che doveva porre in essere chissà quale rivoluzione dopo anni di tagli e di emergenze ma non c'è nessuna rivoluzione, ma solo parole su nuovi metodi organizzativi e la promozione di questa nuova assurdità chiamata Casa della Salute, che può funzionare in altre province dove la sanità funziona e ci sono ospedali adatti alle esigenze della popolazione, ma non nella nostra.

Le associazioni hanno messo in luce un quadro devastante per la nostra sanità, da terzo mondo, e la dirigente seppur esprimendo la volontà di dare vita ad una conferenza dei servizi, tutto l'incontro si è basato sul fatto che si devono fare i conti con tagli ai posti letto, con poche risorse finanziarie e di personale e con una ASL in pieno caos.

Addirittura si è parlato del fatto che in queste Case della Salute, aperte h12, saranno i medici di base a stabilizzare i malati per poi procedere ai trasferimenti in altri ospedali.

E per l'ospedale di Anagni il tutto è sempre meno chiaro. Il Comitato anche su nostra richiesta, visto le riunione tenute in questi giorni, ha espressamente e giustamente richiesto la riapertura del pronto soccorso o quanto meno la possibilità che ad Anagni siano destinati interventi in day surgery, ma ieri nulla è stato detto. A nostro avviso Anagni rischia di non essere nemmeno Casa della Salute e qualora lo sia sarebbe una cosa assurda perché non potremmo appoggiarci a nessun ospedale vicino, perché in realtà dovremmo essere noi il punto di appoggio ma ciò non rientra nei piani della Regione Lazio e della ASL.

In piena emergenza è assurdo pensare di venire a fare gli esperimenti organizzativi in Provincia di Frosinone. A noi servono posti letto e personale, la Regioni trovi i soldi e abolisca il piano Polverini. Non è colpa dei cittadini se un terzo del bilancio va ai vitalizi di assessori e consiglieri e non agli ospedali. Li prendano da lì i soldi.

L'altro aspetto che vogliamo sottolineare è l'assenza all'incontro della politica anagnina seppur qualcuno dice di mettere al primo punto dei programmi la difesa dell'ospedale e poi non nemmeno partecipa a incontri di questa importanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, Casapound; la situazione dell’ospedale è veramente grave, a rischio anche la casa della salute

FrosinoneToday è in caricamento