Valle Del SaccoToday

Anagni - Ceccano, sul filo dei 150 orari sulla Casilina speronando l’auto dei carabinieri  

I carabinieri del NORM-Aliquota Radiomobile della Compagnia di Anagni,  arrestavano due individui di nazionalità slava, entrambi residenti in Napoli presso campo nomadi, per violenza e resistenza aggravata a pubblico ufficiale.

I carabinieri del NORM-Aliquota Radiomobile della Compagnia di Anagni, arrestavano due individui di nazionalità slava, entrambi residenti in Napoli presso campo nomadi, per violenza e resistenza aggravata a pubblico ufficiale.

Nella zona industriale di Anagni quattro persone alla guida della propria autovettura non si fermavano all’alt imposto dai militari, impegnati nel controllo della circolazione stradale, ne scaturiva un inseguimento iniziato in Anagni e terminato dopo circa 40 km fino a Ceccano.

L’autista del veicolo in fuga tentava diverse volte di speronare l’autovettura dei carabinieri per assicurarsi la fuga, mentre gli altri occupanti lanciavano numerosi oggetti dai finestrini nel vano tentativo di arrestare la corsa dei militari.

Nel territorio di Ceccano, ove nel frattempo erano giunti anche i colleghi del NORM della Compagnia di Frosinone nonché delle Stazioni di Ferentino, Frosinone, Frosinone Scalo e Ceccano, l’autovettura condotta dai fuggitivi finiva la corsa contro un muro costringendo due dei quattro occupanti a dileguarsi a piedi nelle campagne circostanti, mentre gli altri due venivano fermati e tratti in arresto dai militari operanti. Durante tali fasi gli stessi opponevano energica resistenza cercando di aggredire i carabinieri.

COMPAGNIA DI FROSINONE

Data odierna in Frosinone i militari del NORM della locale Compagnia, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Frosinone, traevano in arresto un 22enne cittadino rumeno per “maltrattamenti contro familiari e conviventi aggravati”, “lesioni personali aggravate” e “sfruttamento della prostituzione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il predetto, nel corso degli ultimi anni, aveva costretto la propria convivente a prostituirsi ed a subire ripetutamente violenza anche dinanzi alla prole, in affidamento a casa protetta. L’arrestato a termine delle formalità di rito veniva associato alla Casa Circondariale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, 147 nuovi casi in provincia di Frosinone. Positivo anche un dipendente comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento