Valle Del SaccoToday

Anagni, com. S. Bartolomeo; ci sentiamo abbandonati dall'amministrazione

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. "Adesso ho la certezza che il mio urlo contro l’ingiustizia risuoni dentro le mura dell’Eliseo di Anagni ma l’unica eco di risposta che mi arriva è quella di una possibile denuncia per calunnia nei miei confronti!! Mi...

san bartolomeo

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. "Adesso ho la certezza che il mio urlo contro l’ingiustizia risuoni dentro le mura dell’Eliseo di Anagni ma l’unica eco di risposta che mi arriva è quella di una possibile denuncia per calunnia nei miei confronti!! Mi domando se questi personaggi abbiano uno specchio dove poter guardare la propria faccia riflessa: “riflessione” appunto sul senso di giustizia, il fondamento di qualsiasi azione, figuriamoci di un’azione politica di pubblica rilevanza.

Il comitato San Bartolomeo di cui sono Presidente, il cui unico fine è il miglioramento di questa zona di Anagni “dimenticata” dalle Istituzioni, più volte ha cercato soluzioni ai troppi problemi come, tra gli altri, un unico accesso sulla Casilina con poca visibilità ed una curva di svolta per le automobili che dire pericolosa è poco, la mancanza di un doppio senso di circolazione sulla strada che immette al plesso scolastico, dove le mamme accompagnano i bambini tra pecore al pascolo ed automobili sempre a rischio di un incidente frontale, la necessità di una riqualificazione di tutta la zona, illuminazione stradale carente, buche sulle strade, parco per i bambini per il quale non esiste nessuna forma di manutenzione da parte del Comune, CDR del Castellaccio, demanializzazione, mancata apertura della tanto agognata sesta Farmacia. Dalle verifiche sul nuovo piano regolatore, le migliorie infrastrutturali non riguardano San Bartolomeo, ma la zona compresa tra le Quattrostrade(Marangoni) fino al confine con Ferentino e così pure la Via Anticolana.

Quindi devo pensare che il rione di San Bartolomeo sia stato dimenticato dagli amministratori comunali? È un dubbio lecito o anche per questa semplice domanda di chiarimento si può essere denunciati? Questa è una calunnia verso chi ci governa? Oppure è la richiesta legittima di un quartiere del quale politici e politicanti vari, portaborse più o meno riciclati di tutti i colori e tutte le bandiere, si ricordano in campagna elettorale, promettendo sempre gli stessi “io farò”, “io risolverò”, “qui le cose cambieranno”, per poi sparire con la stessa rapidità con cui comodamente si siedono sulle poltrone che fino ad un momento prima avevano occupato i loro avversari.

Due anni fa’ nel Palazzo un gruppo di cittadini di San Bartolomeo, tra cui il sottoscritto, ha incontrato alcuni dei propri Rappresentanti, con il loro seguito di tecnici e segretarie. Abbiamo ricevuto come risposta alle nostre perplessità sulla mancanza di volontà dei Farmacisti di aprire la sesta sede nella nostra zona l’impegno da parte di tutti i presenti all’incontro che l’apertura sarebbe stata fatta all’interno del Villaggio. Io non contento, ho inviato vari messaggi a chi di dovere (messaggi che ho conservato e che eventualmente posso produrre) visto che i Farmacisti continuavano a cercare locali sull’Anticolana. Addirittura una mattina davanti ad un buon caffè presso il bar di zona, di fronte a me e ad altri sei miei concittadini, Chi nel Palazzo occupa la poltrona più comoda, ci ha confermato che a San Bartolomeo si sarebbe aperta la Farmacia, che non dovevamo temere nulla. Subito dopo mi ha preso sottobraccio ed abbiamo fatto insieme una passeggiata, camminando tra le persone che in quel momento in Lui stavano riponendo la propria fiducia, per verificare la presenza di locali commerciali idonei. Ci ha rassicurato: “Sì, i locali ci sono, pure di diverse metrature”, non dovevamo temere nulla!!!!

Quasi a fine anno abbiamo voluto un incontro con i Farmacisti , viste le voci sempre più insistenti sull’apertura della nuova Farmacia non più a San Bartolomeo ma sulla via Anticolana.

Lì ci siamo resi conto che i giochi erano già stati fatti, gli accordi presi, la torta spartita.

Quindici persone del Comitato si sono recate in Comune a chiedere spiegazioni ed hanno ricevuto di nuovo rassicurazioni e promesse: la nuova perimetrazione per definire le zone di competenza di tutte e sette le Farmacie di Anagni ( vista la futura apertura a Pantanello) era stata affidata ad uno studio tecnico, ma noi non dovevamo preoccuparci di nulla, perché prima di essere sottoposta al vaglio sarebbe stata da noi cittadini visionata, proprio per confermare nuovamente la certezza del sito!!!!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il 10 maggio, in una seduta notturna, è stata approvata la nuova perimetrazione delle sette zone di Anagni, entro i confini di ognuna di queste è prevista una farmacia. In beffa al Villaggio e a quella che è la sua estensione naturale, circoscritta da strade, illuminazione e soprattutto dal sentire di tutta la Comunità, la sesta zona San Bartolomeo ora si estende fino all’Anticolana, proprio là dove i Signori Farmacisti volevano aprire, dove cercavano da tempo i locali, là dove è probabile che la notte della riunione della Giunta per l’approvazione della perimetrazione definitiva avessero già affisso l’insegna “Farmacia dei Papi”.

Credo sia lecito porsi almeno dei dubbi quando tutto si incastra alla perfezione, quando in giunta comunale siedono la moglie e il cognato di uno dei tre Farmacisti assegnatari, i quali, è vero, la notte del 10 maggio non hanno partecipato alla votazione finale, ma prima di quella data ogni giorno, in ogni atto, in ogni scelta fatta, hanno potuto esercitare la loro influenza che molto somiglia ad un conflitto di interesse.

Ripeto, il mio, fino a prova contraria, rimane solo un dubbio, ma sicuramente non è una calunnia, visto che molte sono le orecchie che hanno sentito le promesse fatte, molti gli occhi che hanno visto e soprattutto molti gli animi che sono stati delusi. La Pastina Vincenzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento