menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anagni, Consegnati i dvd alle scuole dei circa 400 ragazzi che hanno partecipato al progetto “Navighiamo sicuri nella rete e nella vita"

Sì è concluso con successo e grande entusiasmo da parte delle Scuole aderenti il progetto "Navighiamo sicuri nella rete e nella vita" promosso da un'efficace sinergia nata tra la Banca di Credito Cooperativo di Anagni e La Caramella Buona Onlus...

Sì è concluso con successo e grande entusiasmo da parte delle Scuole aderenti il progetto "Navighiamo sicuri nella rete e nella vita" promosso da un'efficace sinergia nata tra la Banca di Credito Cooperativo di Anagni e La Caramella Buona Onlus.

Nei giorni scorsi infatti il Presidente del Credito Cooperativo di Anagni il dott. Stefano Marzioli e il Presidente della Onlus dott. Roberto Mirabile hanno consegnato a tutti i ragazzi dell'Istituto Comprensivo De Magistris, Istituto Comprensivo Anagni Due e Convitto Regina Margherita che hanno partecipato al progetto un kit contente materiale informativo (dvd, istruzioni per navigare anche per i genitori) sulla corretta navigazione in internet. Di fatto il dvd è un riassunto della giornata formativa avvenuta il 14 gennaio scorso in cui oltre 400 studenti anagnini hanno avuto modo di confrontarsi con la dott.ssa Roberta Bruzzone, vice presidente della Caramella Buona. La dott.ssa Bruzzone in quell'occasione ha trattato temi come pedofilia, furto d'identità, molestie sessuali, stalking, pedopornografia e cyberbullismo fornendo consigli utili per navigare sicuri in rete ed i ragazzi hanno, dal canto loro, fornito numerose testimonianze che hanno sottolineato una situazione di crescente disagio e disinformazione. La priorità nell'ideare e nell'organizzare l'evento è stata sia per La Caramella Buona onlus che per il Credito Cooperativo di Anagni la tutela, la prevenzione e l'informazione dei ragazzi. "Un progetto bello ed intenso - ha commentato il Presidente de La Caramella Buona Roberto Mirabile - un ringraziamento sincero al Presidente del Credito Cooperativo di Anagni Stefano Marzioli, una persona di grande sensibilità, che ha dimostrato grande interesse per questo tema, evidenziando come enti, in questo caso il Credito Cooperativo, vadano oltre il loro ruolo sul territorio, dimostrando vicinanza alle problematiche che possono investire la generazione futura". Un progetto che ha segnato l'inizio di una collaborazione preziosa ed attiva con la Banca Credito Cooperativo di Anagni ed ha fornito un'occasione particolare per festeggiare i 18 anni de La Caramella Buona che si è sempre spesa con tenacia nella la tutela dei bambini vittime di pedofilia. Sebbene Internet possa essere considerato un'incredibile risorsa a disposizione di ragazzi e adolescenti, è necessario ricordare che in rete possono essere presenti anche numerosi elementi di rischio. I giovani internauti, infatti, possono trovarsi di fronte a materiali e contenuti inadeguati per la loro età o interagire con soggetti malintenzionati che, celandosi dietro false identità o nell'anonimato, possono ingannarli ed invitarli a comportamenti o ad azioni che possono costituire un pericolo.

Tra i rischi in cui possono imbattersi bambini e adolescenti in rete, quello dell'adescamento è uno dei più gravi ed è necessario un lavoro di prevenzione per contrastarne la crescita e solo la consapevolezza dei rischi nella rete può ridurre nei 'naviganti' comportamenti che possono favorire l'azione dei pedofili e può aumentare nei genitori e negli insegnanti un monitoraggio, attento e responsabile, delle attività on line dei loro ragazzi. Questa è la finalità che la Caramella Buona si prefigge nel corso della sua attività progettuale all'interno delle scuole.

"Il nostro obiettivo è stato fin da subito - conferma la dott.ssa Anna Maria Pilozzi, coordinatrice nazionale dell'associazione - quello di fare del progetto "Navighiamo sicuri nella rete e nella vita" un tassello di un percorso che ci auguriamo possa continuare. Per questo abbiamo voluto trovare un modo efficace con cui i ragazzi possano riascoltare gli argomenti trattati con una diversa consapevolezza e magari anche parlarne con gli adulti e con i loro genitori per confrontarsi ed esprimere le loro idee. Ecco il perché di un DVD come simbolo e ricordo di un'esperienza formativa e di crescita di cui i ragazzi e gli adulti possano fare tesoro". La Onlus sta ottenendo un crescente consenso da parte dell'opinione pubblica nella sua battaglia di contrasto contro la pedofilia online, e prossimamente chiederà ai Social Netwok di sottoscrivere un codice etico ad hoc per la tutela dei minori, affinchè pagine online dietro le quali possono nascondersi i pedofili, vengano immediatamente rimosse e poste sotto controllo. Recentemente infatti La Caramella Buona è riuscita a far oscurare da facebook una pagina che inneggiava alla violenza sui minori, specialmente sui neonati. "L'azione di Facebook, una volta sollecitata e anche pesantemente, non si è fatta attendere -continua il dott. Roberto Mirabile - ma rimane il problema di agire preventivamente oscurando fin da subito profili criminali o ambigui, che non vanno tollerati".

L'augurio è che progetti del genere possano ripetersi, che si riesca a coinvolgere istituzioni e scuole, che si possa sempre avere come obiettivo la tutela dei minori perché ..insieme si può!

Danilo Ambrosetti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento