Valle Del SaccoToday

Anagni, Consiglio Comunale per entrare nel Gal Alta Ciociaria-Valle del sacco

Lunedì prossimo, alle ore 19.30, si riunirà il Consiglio comunale di Anagni convocato dal presidente Giuseppe Felli. Un solo punto all'ordine del giorno: il Programma di sviluppo rurale 2014/2020 della Regione Lazio per la Misura 19 "Sviluppo...

Felli interviene

Lunedì prossimo, alle ore 19.30, si riunirà il Consiglio comunale di Anagni convocato dal presidente Giuseppe Felli. Un solo punto all'ordine del giorno: il Programma di sviluppo rurale 2014/2020 della Regione Lazio per la Misura 19 "Sviluppo locale partecipato Clld Leader". Adesione del Comune di Anagni al costituendo Gal (Gruppo di Azione Locale) "Alta Ciociaria - Valle del Sacco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Con questo provvedimento il Comune di Anagni entrerà a far parte, insieme a Ferentino, Paliano, Sgurgola e Colleferro, del Guppo di Azione Locale per l'attuazione, nel territorio, del Programma di Sviluppo Rurale partecipando a progetti finanziati con fondi comunitari, nazionali e regionali.

L'associazione di Comuni durerà fino al 2020, e comunque fino alla completa attuazione del Piano di sviluppo locale (Psl). Avrà la finalità di concorrere alla promozione dello sviluppo rurale e locale, In particolare il Gal "Alta Ciociaria - Valle del Sacco" predisporrà la proposta del Psl, coordinerà e supervisionerà tutte le iniziative contenute in esso.

Tra i settori di cui si occuperà il costituendo Gal ci sono: promozione dello sviluppo rurale; turismo sostenibile e rurale; sostegno alle piccole e medie imprese, artigianato e servizi zonali; valorizzazione dei prodotti agricoli; tutela dell'ambiente e della qualità della vita; strategie di sviluppo per filiere locali. MASSIMO NATALIA COORDINATORE PRESIDIO SANITARIO ANAGNINO Il sindaco Fausto Bassetta e l’amministrazione comunale accolgono con favore la nomina del dottor Massimo Natalia a coordinatore del presidio sanitario di Anagni. <In un periodo particolarmente difficile per la sanità pubblica nella nostra provincia e nella nostra città – dichiara il sindaco Bassetta – ci auguriamo che la nomina del dottor Natalia sia un passo avanti per l’obiettivo che attendiamo da tempo: l’attuazione di quanto previsto nell’Atto Aziendale del 2015 che dovrebbe dare risposte alle emergenze e all’assistenza degli utenti di un vasto comprensorio. Come amministrazione continuiamo a sollecitare azioni concrete a favore del nostro presidio, indispensabile nell’area nord della provincia rimasta sprovvista di un ospedale senza ottenere finora alternative efficaci. Auguriamo buon lavoro al neo coordinatore, offrendo la collaborazione della nostra amministrazione e quella degli altri centri che hanno quale riferimento il presidio anagnino, auspicando soprattutto che in tempi brevi i cittadini possano contare di nuovo su servizi sanitari adeguati in un territorio che vive numerose emergenze, con al primo posto proprio quelle legate. FINALMENTE LIBERATA DAI RIFIUTI VIA ANTICOLANA E LA STRADA ASI . SANZIONATI 6 CITTADINI Il personale della società De Vizia ha effettuato la totale pulizia di via Anticolana e della strada Asi, liberandole dai rifiuti abbandonati ovunque da cittadini incivili. E’ stata rimossa un’enorme quantità di immondizia e di materiali ingombranti lasciati ai bordi di due arterie particolarmente trafficate nonostante i divieti. Un problema che l’amministrazione comunale di Anagni non sta sottovalutando. Da tempo Il sindaco Fausto Bassetta ha sollecitato le forze dell’ordine ad intervenire con rigore per scoraggiare il fenomeno e a mettere in azione attività di prevenzione. <L’abbandono di rifiuti – dichiara il sindaco – costituisce una pratica di inciviltà e un non lieve danno all’ambiente e al paesaggio del territorio comunale. Inoltre comporta aggravi economici all’Ente e anche ai privati, che vedono abbandonati rifiuti sui terreni di proprietà, poiché costretti a programmare appositi interventi di bonifica con costi rilevanti>. Nei giorni scorsi, proprio in via Anticolana la Polizia Locale ha sanzionato sei cittadini trovati ad abbandonare rifiuti nella zona, elevando a loro carico multe salate. E i controlli continuano in tutto il territorio comunale. Il consigliere comunale con delega alla gestione dei rifiuti, Alfredo Cicconi, rileva: <L’amministrazione comunale si sta impegnando ad eliminare i rifiuti abbandonati dove vengono lasciati, ma il primo atto di responsabilità deve essere dei cittadini, che sono invitati a non sporcare il territorio>. L’abbandono dei rifiuti prevede una sanzione amministrativa pecuniaria dai 300 ai 3000 euro; se i rifiuti sono pericolosi la sanzione è aumentata fino al doppio delle somme. rifiuti rifiuti2 rifiuti3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento