Anagni

Anagni, dalla VDC all’Ospedale i magazzini “no-cash” aperti no-stop!

Come l’anagnino che favorì l’ingresso in città degli emissari di Filippo il Bello, così un dipendente Asl che sventola la bandiera rossa nei cortei pro-ospedale, avrebbe steso il tappeto (di identico colore della bandiera) lasciando entrare i...

nocash

Come l'anagnino che favorì l'ingresso in città degli emissari di Filippo il Bello, così un dipendente Asl che sventola la bandiera rossa nei cortei pro-ospedale, avrebbe steso il tappeto (di identico colore della bandiera) lasciando entrare i "predatori" venuti da Alatri. Qualcosa è andato storto, e il camioncino è tornato indietro (forse) senza caricare alcunché. L'ex ospedale, il fantasma di sé stesso, è un po' come lo stabilimento ex Videocolor: chiunque, a qualsiasi ora, vi può accedere e far man bassa di quel che trova. Fatalità proprio l'8 aprile, correva l'anno 1271, in Siria il sultano mamelucco Baybars conquistò presso Homs il castello dei Cavalieri dell'Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme, oggi noto come Krak dei Cavalieri. Terra di conquista, il territorio di Anagni, a disposizione di tutti. Chi svende polveriere, chi regala camere operatorie, chi lascia sventrare il centro Storico ? E' folle sperare di arrestare la corsa verso il precipizio, eppure bisogna crederci. Unirsi e cambiare rotta. Non importa chi sia il timoniere, purché calzi i tappi per non ascoltare le ingannevoli sirene. "Capitano che risolvi, con l'astuzia ogni avventura, pensi mai al marinaio che ogni notte ha più paura?...". Noi abbiamo, addirittura, un colonnello! Sotto coi tappi allora ? Geronimo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, dalla VDC all’Ospedale i magazzini “no-cash” aperti no-stop!

FrosinoneToday è in caricamento