Martedì, 19 Ottobre 2021
Anagni Cassino

Anagni, donna del posto minaccia ed estorce denaro all’amica per futili motivi

I Carabinieri  della Stazione di Anagni, a conclusione degli accertamenti connessi ad una denuncia querela presentata da una 45enne del posto, deferivano in stato di libertà una 47enne di Anagni poiché ritenuta responsabile dei reati di “molestie...

I Carabinieri della Stazione di Anagni, a conclusione degli accertamenti connessi ad una denuncia querela presentata da una 45enne del posto, deferivano in stato di libertà una 47enne di Anagni poiché ritenuta responsabile dei reati di "molestie, minaccia e tentata estorsione".

Le indagini permettevano di acquisire univoci e coincidenti elementi di colpevolezza nei confronti della donna che, oltre a molestare e minacciare a mezzo telefono la denunciante, tentava anche di estorcerle senza motivo una considerevole somma di denaro.

Gli stessi militari, nel pomeriggio, traevano in arresto un 35enne cittadino nigeriano colpito da ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Velletri, in seguito alle segnalazioni degli operanti per reiterate violazioni agli obblighi connessi alla misura alternativa cui era sottoposto per detenzione di sostanze stupefacenti;

COMPAGNIA DI ALATRI

Alatri, i militari del NORM della locale Compagnia, nell'ambito di predisposto servizio teso a prevenire lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, segnalavano alla Prefettura - Ufficio territoriale del Governo di Frosinone ai sensi dell'art. 75 del D.P.R. 309/90 un 29enne del luogo, trovato in possesso di grammi 0,80 di sostanza stupefacente del tipo "hashish" e grammi 3 del tipo "marjuana", sottoposti a sequestro;

COMPAGNIA DI SORA

Monte San Giovanni Campano, i militari della locale Stazione, a conclusione di indagini deferivano in stato di libertà un 49enne del posto per "furto aggravato e danneggiamento". Il predetto sottraeva dallo stabile venduto all'asta a causa del fallimento dell'azienda e prima di renderlo disponibile a subentranti proprietari, discendenti in rame, porte, finestre, danneggiando anche l'interno dell'abitazione ubicata nello stesso edificio.

COMPAGNIA DI CASSINO

Cassino, i militari della locale Stazione, traevano in arresto in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli D.G., 47enne della provincia di Napoli domiciliato a Cassino già censito e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora in Campania, per espiazione alla pena residua di circa anni 2 di reclusione per i reati di"associazione a delinquere di tipo mafioso, nonché detenzione e porto abusivo di armi". L'arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, donna del posto minaccia ed estorce denaro all’amica per futili motivi

FrosinoneToday è in caricamento