Valle Del SaccoToday

Anagni, gli studenti del Marconi in visita agli impianti irrigui del consorzio di bonifica in località Tufano

A lezione di bonifica. Per un giorno gli studenti del corso geometri del Guglielmo Marconi di Anagni hanno visitato gli impianti del consorzio. I ragazzi, accompagnati dagli insegnanti Sordo e Gizzi, sono stati guidati alla scoperta del...

Anagni, gli studenti del Marconi in visita agli impianti irrigui del consorzio di bonifica in località Tufano

A lezione di bonifica. Per un giorno gli studenti del corso geometri del Guglielmo Marconi di Anagni hanno visitato gli impianti del consorzio. I ragazzi, accompagnati dagli insegnanti Sordo e Gizzi, sono stati guidati alla scoperta del funzionamento della struttura del Tufano, nella piana tra Anagni e Ferentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tecnici del consorzio hanno illustrato alla scolaresca il funzionamento della vasca centrale di accumulo, della stazione di pompaggio con relativa centrale elettrica e centrale di telecontrollo e automatizzazione. Prima ancora del giro didattico il direttore, Aurelio Tagliaboschi, ha letto il messaggio di saluto e di benvenuto del commissario dei consorzi della provincia di Frosinone, Raffaele Maria De Lipsis. L'impianto di località Tufano si estende su 1.880 ettari con una diramazione di 180 chilometri di reti sotterranee per la distribuzione dell'acqua agli utenti. Gli impianti sono in funzione già da qualche giorno. Fortunatamente Anagni non vive difficoltà di carenza idrica, anche perché il consorzio di bonifica può avvalersi di 9 pozzi che assicurano l’alimentazione dell'impianto in alternativa alla sorgente del Tufano, a secco a causa della scarsità di piogge che si è avuta in inverno e primavera. Il consolidamento del servizio irriguo consortile ha sostenuto la ripresa del polo zootecnico locale, che annovera gli allevamenti bovini numericamente più significativi dell’intera provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento