menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anagni, Il Gen. Agovino prima in caserma poi all’Isam per assistere agli addestramenti

Il Comandante della Legione Carabinieri Lazio, Generale di Divisione Angelo AGOVINO, si è recato in visita presso la Compagnia Carabinieri di Anagni dove è stato ricevuto dal Capitano Camillo Giovanni Meo. Nella circostanza l’Alto Ufficiale ha...

Il Comandante della Legione Carabinieri Lazio, Generale di Divisione Angelo AGOVINO, si è recato in visita presso la Compagnia Carabinieri di Anagni dove è stato ricevuto dal Capitano Camillo Giovanni Meo. Nella circostanza l'Alto Ufficiale ha incontrato tutti i Comandanti delle Stazioni e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia.

Durante il colloquio con il personale, il Generale di Divisione Angelo AGOVINO ha confermato l'alta considerazione per il personale che opera a stretto contatto con i cittadini esortandoli a continuare ad operare sempre con il massimo impegno ed il buon senso che, da sempre, contraddistingue l'Arma dei Carabinieri nella costante presenza con l'obiettivo primario di garantire la sicurezza, anche e soprattutto attraverso la vicinanza assidua alle persone.

In occasione della visita il Gen. Agovino si è recato presso la struttura dell'ISAM (Istituto Sperimentale Auto e Motori) di Anagni, ove erano previste delle sessioni addestrative di guida sicura di militari dell'Arma, tese ad ottenere la specializzazione per la guida dei mezzi veloci in possesso all'Arma dei Carabinieri.

CASSINO, GIOVANE 24ENNE PCCHIA LA MADRE IL FRATELLO ED I MEDICI DELL'OSPEDALE ARRESTATO

Nel corso di predisposti servizi tesi a prevenire reati in genere, i Carabinieri della Compagnia di Cassino conseguivano i seguenti risultati:

-i militari dell'Aliquota Radiomobile coadiuvati dai colleghi della Stazione di Cassino traevano in arresto un 24enne tossicodipendente, già censito, nella flagranza dei reati di "maltrattamenti in famiglia" e "Violenza e resistenza a P.U.". Il predetto danneggiava la porta dell'abitazione della madre ed ingaggiava una animata lite con quest'ultima e con il fratello 20enne, procurando loro delle lesioni refertate al pronto soccorso dell'Ospedale di Cassino. L'intervento dei militari di quest'Arma e del personale del 118 permetteva di calmare il giovane e convincerlo a ricoverarsi presso il locale ospedale, a causa del forte stato di agitazione in cui versava. Nel tardo pomeriggio, il 24enne continuava con la condotta violenta scagliandosi contro i medici che lo avevano in cura e contro i militari accorsi sul posto che riuscivano a bloccarlo, traendolo in arresto. Ad espletate le formalità di rito l'uomo veniva ristretto presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell'A.G..

ATINA, NON PAGA LA CONSUMAZIONE AL BAR E LO PICCHIA CON IL BASTONE ALLA FRONTE

Atina i militari della locale Stazione deferivano un 53enne in stato di libertà per i reati di "lesioni personali" e "Porto d'armi o strumenti atti ad offendere". L'uomo a seguito di un diverbio scaturito dal mancato pagamento di una consumazione, servendosi del bastone artigianale che utilizza per la deambulazione, colpiva sulla fronte il gestore del bar procurandogli lesioni alla testa e al collo che venivano refertate dai sanitari del prono soccorso dell'Ospedale di Sora. Il bastone artigianale veniva sottoposto a sequestro da parte dei militari intervenuti sul posto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento