Martedì, 19 Ottobre 2021
Anagni Anagni

Anagni, la Siderpali comprata dai turchi a prezzo di saldo

La multinazionale di Ankara Mitas Poligon Demis Celik Endustrisi ha rilevato lo stabilimento ex Siderpali di Anagni, con una operazione di   4,7 milioni.

La multinazionale di Ankara Mitas Poligon Demis Celik Endustrisi ha rilevato lo stabilimento ex Siderpali di Anagni, con una operazione di 4,7 milioni.

L'azienda della capitale turca, un gigante nel settore siderurgico ed elettrico (esporta in 110 Paesi), ha chiuso l'operazione mettendo sul piatto poco più di 4,7 milioni per prendersi l'impianto di Palitalia. L'obiettivo è di riavviare la produzione con un piano di sviluppo dello stabilimento in località Selciatella, dove si producevano pali siderurgici. L'arrivo del colosso di Ankara ha dunque riaperto non poche speranze per gli ex operai della Siderpali. Una novità senza dubbio positiva in una provincia che negli ultimi anni ha conosciuto una vera e propria emorragia di posti di lavoro, con la chiusura di numerose aziende, anche di rilievo nazionale e internazionale, come la Videocon (cinescopi per televisori) e la Marangoni Tyre di Anagni (pneumatici), oltre all'Ilva di Patrica.

I rappresentanti dell'azienda turca, martedì 23, sono stati ricevuti nel palazzo della Provincia di Frosinone, dove hanno incontrato il vicepresidente dell'ente, Andrea Amata, che ha la delega allo Sviluppo economico. «In un momento difficile e di contrazione degli investimenti - ha detto Amata - una bella notizia che rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio. Quello di Ankara è un gruppo industriale solido e molto ben avviato nel settore elettrico. Con la ripresa della produzione nel sito anagnino ci sarà un impulso concreto all'occupazione, favorendo l'impiego di professionalità locali».

PROVINCIA, AMATA INCONTRA I RAPPRESENTANTI DI UN'AZIENDA TURCA CHE HA DECISO DI INVESTIRE IN CIOCIARIA

Invesrtitori Turchi e con il vice Amata

Buone notizie per il sistema produttivo e del lavoro di Frosinone. Un'azienda turca, leader nel settore elettrico, in particolare nella produzione di pali per l'illuminazione, tralicci e alta tensione, ha rilevato lo stabilimento Siderpali di Anagni e nel sito intende avviare la sua attività.

Oggi, i rappresentanti dell'azienda hanno incontrato il vicepresidente della Provincia di Frosinone Andrea Amata, che ha la delega allo sviluppo economico.

"Sicuramente una ottima opportunità - ha spiegato Amata - in una fase storica di contrazione della presenza di investimenti nel nostro territorio, questo è un segnale in controtendenza importante. Si tratta di un gruppo industriale solido e che ha un core business molto ben avviato nel settore elettrico. Nel momento in cui si avvia la produzione nel sito anagnino, ciò permetterebbe al gruppo turco di dare un impulso concreto all'occupazione nel nostro territorio, favorendo l'impiego di professionalità locali".

"La Provincia di Frosinone - ha concluso Amata - è molto sensibile al tema dello sviluppo locale pertanto ha garantito la massima disponibilità a supportare il rilancio dell'azienda che potrà beneficiare delle agevolazioni conseguenti al riconoscimento dell'Area di crisi complessa per il Sistema Lavoro Anagni-Frosinone".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, la Siderpali comprata dai turchi a prezzo di saldo

FrosinoneToday è in caricamento