Valle Del SaccoToday

Anagni, notte da incubo, furti a ripetizione sia in periferia che al centro Storico

Una notte terribile, più che movimentata, quella tra giovedì e venerdì. Una gang sicuramente ben organizzata, anzi sicuramente più di una, hanno messo a ferro e fuoco le periferie ed il Centro Storico della città dei Papi.

Una notte terribile, più che movimentata, quella tra giovedì e venerdì. Una gang sicuramente ben organizzata, anzi sicuramente più di una, hanno messo a ferro e fuoco le periferie ed il Centro Storico della città dei Papi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A poche decine di metri dal casello autostradale, lungo una stradina dimenticata dal servizio manutentivo, un magazzino di materiali per interventi edili e per hobbystica ha ricevuto la visita dei soliti ignoti. Danni e materiale asportato per decine di migliaia di euro. Nei pressi di Piazza San Giovanni poi, lungo Via Vittorio Emanuele, i ladri sono penetrati all’interno di una tabaccheria prelevando sigarette, valori bollati, schede telefoniche ed altri oggetti di facile smercio. Sempre lungo la stessa strada, vicino alla Chiesa di Sant’Andrea, la saracinesca di un’altra tabaccheria è stata aperta come una scatola di sardine (in foto): asportati beni simili alla “consorella”. Pochi metri più in giù è stata danneggiata la porta di un alimentari specializzato; i malviventi sono stati messi in fuga da un signore che strillava dalla finestra. Lo scoramento si sta impossessando degli operatori commerciali, ai quali bastava la crisi che li ha messi in ginocchio. Pieni di rabbia, i derubati concordano “i soldi spesi per la videosorveglianza agli ingressi della Ztl non potevano essere impiegati per telecamere ben più utili?”. La esortazione è comunque sempre la stessa “se si notano facce o comportamenti, insoliti, chiamare immediatamente i Carabinieri”. Geronimo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento