menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Occhiuto legaXsalvini anagni

Antonio Occhiuto legaXsalvini anagni

Anagni, Occhiuto (Lp Salvini); nella nostra città emergenza sanitaria

Dopo la bocciatura del progetto “Auto Medica” che si dispera di recuperare, e la possibilità della eliminazione di una delle due ambulanze dalla postazione di Via Onorato Capo, Antonio Occhiuto ricorda

Dopo la bocciatura del progetto "Auto Medica" che si dispera di recuperare, e la possibilità della eliminazione di una delle due ambulanze dalla postazione di Via Onorato Capo, Antonio Occhiuto ricorda

che "i piani di piani di emergenza redatti dalla locale Prefettura anno 2014, riferiti a Stabilimenti siti in Anagni e soggetti a Rischio di Incidenti Rilevanti, stabiliscono quale Punto di riferimento per La gestione dell'emergenza sanitaria, l'ospedale Civile di Anagni, secondo cui sarebbe in grado di accettare contemporaneamente:

n° 1 codice rosso;

n° 2 codici gialli;

n° 10 - 15 codici verdi e bianchi;

questo nelle ore diurne ( 8.00 - 20.00 )

in quelle notturne

n° 1 codice rosso

n° 1 codice giallo

n° 6 - 7 codici verdi e bianchi

sempre i medesimi piani di emergenza riportano: "a supporto dell'Ospedale di Anagni può esser utilizzato l'Ospedale di Alatri che ha le medesime capacità operative e in più ha il Reparto di Rianimazione".

Occhiuto, referente in zona del Movimento di Matteo Salvini, fa proprie le considerazioni della Ugl frusinate, che chiede "Al Comitato Regione Lazio dell'OMS, in persona del suo Direttore pro tempore, constatato l'elevatissimo rischio ambientale e sanitario, ancorché, l'alto rischio sismico, di intervenire presso la Regione Lazio, il Ministero della Salute e dell'Ambiente e presso gli altri organi ed amministrazioni dello Stato Italiano, affinché siano richiamati all'attuazione degli accordi, nonché intervenga presso i medesimi affinché siano posti in essere ed attuati i provvedimenti necessari per la salvaguardia della salute della popolazione della provincia di Frosinone, garantendo e rispettando i livelli minimi assistenziali, potenziando le strutture ospedaliere con adeguate professionalità mediche - sanitarie, nonché gli standard dei posti letto 3,07 per mille abitanti". Un intervento concreto, che supera i bla bla e la strumentalizzazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento