Valle Del SaccoToday

Anagni, per la Virgo Fidelis emozione senza eguali

Lunedì 21 novembre la Chiesa Collegiata di Sant’Andrea, affollata all’inverosimile, è stata la cornice ideale per la manifestazione dedicata alla Patrona dei Carabinieri ed ai collegati,  indelebili eventi.

 

Lunedì 21 novembre la Chiesa Collegiata di Sant’Andrea, affollata all’inverosimile, è stata la cornice ideale per la manifestazione dedicata alla Patrona dei Carabinieri ed ai collegati, indelebili eventi. Con una “strambata alla Bergoglio” don Walter esordiva descrivendo la Madonna come “una ragazza dei suoi tempi, che trascorreva il tempo libero con gli amici e tutto il resto”, anticipando il maresciallo Ermelinda che leggeva la “preghiera del Carabiniere”; incarico affidato al militare giusto, un sottufficiale pieno di carattere, capacità, e di indubbio fascino. Pari fascino della signora Meo, seduta in prima fila accanto alla figliola che stringeva con commosso orgoglio l’elsa della spada del papà, impegnato sul pulpito. Ad onorare l’Arma c’erano proprio tutti; una commemorazione nel solco della tradizione, ma affatto stantia. Una giornata da ricordare, con affetto e commozione. Geronimo

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento